10 cose da accettare se vuoi che la tua relazione funzioni

da , il

    10 cose da accettare se vuoi che la tua relazione funzioni perché l’amore non è la panacea di tutti i mali e quando lo trovi, se lo trovi, la tua vita, eccetto che per una breve fase iniziale in cui perdi la testa, proseguirà come sempre. E anche il tuo lui o la tua lei saranno sempre gli stessi, a dispetto dei tentativi di manipolarli e trasformarli in qualcosa di diverso. Ci sono cose, quindi, che vanno accettate a priori, il rischio altrimenti è di chiudere presto. O peggio ancora di vivere un amore che non fa per te. Ecco la top ten delle cose da accettare!

    1.

    Accettare lui/lei così com’è, evitando la tipica manipolazione tesa a trasformare il partner in una copia del nostro uomo/donna ideale.

    Guarda i consigli per una convivenza tranquilla

    2.

    Accettare che il partner ami a suo modo, senza obbligarlo a esprimere i sentimenti diversamente. E prendere quello che viene, senza pretendere.

    3.

    Accettare i suoi difetti, piccoli o grandi che siano, imparando l’arte del compromesso e dell’ironia, che spesso aiuta a smorzare i toni nei momenti più difficili.

    Scopri come affrontare i litigi di coppia

    4.

    Accettare le vostre diversità perché due persone che si amano non sono necessariamente identiche, meno male!

    5.

    Accettare il suo passato evitando sciocche e inutili gelosie, che alimentano solo il risentimento e non conducono a nulla.

    6.

    Accettare le sue scuse quando le porge, sempre che siano sincere. Il perdono è importante.

    7.

    Accettare che la ragione non è sempre dalla tua parte, a volte è giusto abbassare la cresta ascoltando, e capendo, il suo punto di vista.

    8.

    Accettare che il partner non sia sempre in grado di capirci al volo, con un solo sguardo, a volte servono anche le parole. A meno che non sia telepatico!

    9.

    Accettare gli inevitabili alti e bassi della relazione perché in amore le cose funzionano come nella vita, non si può sempre essere al massimo.

    10.

    Accettare che il partner la pensi diversamente, o si comporti in modo diverso, perché non è un burattino ma una persona degna di rispetto.