10 fantasie da non replicare sotto le lenzuola

da , il

    10 fantasie da non replicare sotto le lenzuola, desideri che appartengono alla collettività ma che non andrebbero mai e poi mai replicati nella realtà. Perché se nei film tutto è possibile, qui sulla terra ci sono limiti da non travalicare a meno che non si sia provetti contorsionisti o esibizionisti senza alcun pudore. Assurde posizioni del kamasutra, sesso nei bagni pubblici o in pubblico, ma anche prestazioni apparentemente più banali come farlo sulla lavatrice.

    Farlo in acqua

    Che sia al mare o in una piscina al riparo da occhi indiscreti poco importa perché l’acqua comporta in ogni caso un fastidioso attrito che rende la prestazione paradossalmente molto asciutta.

    Farlo in un bagno pubblico

    E’ il sogno di tutti i teenager e delle coppie più attempate in cerca di nuovi stimoli, ma tra il dire e il fare ce ne passa. Perché lo stato igienico del bagno pubblico medio è talmente penoso da indurre presto al pentimento.

    Fare sesso sulla lavatrice

    Ci abbiamo provato più o meno tutti perché è un classico da film romantico e le vibrazioni della centrifuga sembrano assicurare il piacere. Ma la verità è molto più avvilente: lui non è mai all’altezza dell’elettrodomestico, il didietro di lei a fine giro è compromesso.

    SCOPRI LA CLASSIFICA DEI MIGLIORI FILM D’AMORE DEL 2013

    Farlo in pubblico

    Che si tratti del parcheggio del supermercato, del cinema o del treno, sta di fatto che farlo in pubblico non è mai come ci si aspetta. Ci avranno visto, chi è passato, lo conosco… quesiti e dubbi che distruggono l’eccitazione del momento.

    Farlo nella vasca

    Acqua a parte, farlo nella vasca è davvero scomodo a meno che non si tratti di un mega modello idromassaggio da fare invidia a una piscina.

    Fare l’amore al primo sguardo

    Fare l’amore non solo al primo appuntamento ma al primo sguardo, ovvero vi incrociate per caso a passeggio e senza scambiarvi un saluto vi avviate subito al sodo. Nella fantasia è eccitante, nella realtà se lui accetta, probabilmente è un disperato cronico.

    Cimentarsi nel Kamasutra

    Aprire il celebre testo dell’amore, puntare il dito su una pagina a caso e iniziare ad emularne le gesta con l’amato. Una fantasia che dovrebbe rimanere tale a meno che non siate entrambi dei contorsionisti, il rischio distorsioni è troppo elevato.

    Lasciarsi andare al lato distruttivo della passione

    Nei film accade spesso che i due protagonisti inizino a farlo scagliando a terra piatti, tazze e qualunque cosa a portata di mano. Non replicatelo perché a prestazione conclusa vi ritrovereste con una casa distrutta e lo stipendio in rosso per rimetterla in sesto.

    In piedi aggrappate a lui

    Una posizione decisamente sensuale ma assolutamente impossibile perché non è questione di muscoli ma di stile. E’ lui a condurre il gioco e a sostenere lei, come non è dato sapersi.

    Farlo in spiaggia

    La spiaggia è la location privilegiata delle fantasie erotiche dei più giovani, perlomeno fino a quando non si cimentano nell’ardua impresa. Perché la sabbia non è nemmeno lontanamente parogonabile a un morbido letto.