15 cose che chi ama una donna ansiosa dovrebbe sapere

15 cose che chi ama una donna ansiosa dovrebbe sapere
da in Amore, Consigli amore
Ultimo aggiornamento: Venerdì 27/05/2016 09:15

    donne-ansiose

    15 cose che chi ama una donna ansiosa dovrebbe sapere. Il disturbo lo conosciamo (a parole) più o meno tutti ma solo chi ne soffre sa davvero cosa si prova quando l’ansia ti assale. Il problema riguarda in primis il soggetto interessato ma anche chi vi condivide la vita ne è in qualche modo influenzato. Perché un attacco d’ansia si può manifestare ovunque e in qualunque momento, divenendo fonte di preoccupazione e smarrimento. Ma il soggetto ansiogeno necessita di comprensione non solo nei momenti X perché tutto parte dalla vita quotidiana. Per questo sapere di cosa si tratta e capire come rapportarsi a una persona che ne è soggetta è importante, considerato che il disturbo oramai colpisce più di 40milioni di persone solo negli Usa, specialmente donne.

    L’ansia non si cura definitivamente

    E’ bene saperlo per non farsi illusioni di sorta, l’ansia si tratta ma non si cura. Le terapie solitamente aiutano i pazienti a gestirla meglio piuttosto che a eliminarla definitivamente.

    L’ansia provoca reazioni fisiche

    La si ritiene impropriamente una patologia prettamente psicologica, lo è ma comporta reazioni fisiche concrete: restrizione del petto, mente annebbiata, stanchezza.

    Si estende a tutto il corpo

    Non c’è parte del corpo che ne sia risparmiata, dalle mani al petto, dalla testa ai piedi, tutto l’organismo ne subisce gli effetti.

    Comporta qualche beneficio

    Per quanto possa sembrare negativa, in realtà comporta alcuni benefici inaspettati dal punto di vista pratico, rendendo chi ne soffre particolarmente efficiente.

    Non è pazzia

    I problemi psicologici spesso vengono ricondotti alla follia, in realtà sono disturbi diffusi quanto il mal di pancia e vanno trattati con metodo e preparazione.

    I rimedi variano da persona a persona

    Nonostante vi siano rimedi comunemente accettati e utilizzati per combattere il disturbo, ogni persona necessita di interventi mirati.

    Il mondo inizia a non averne paura

    E’ vero che i disturbi psicologici sono ancora stigmatizzati ma fortunatamente sempre più persone iniziano ad affrontare l’argomento. E’ un buon segno!

    L’ansia rende empatici

    Le persone ansiose tendono a pensare molto e questa caratteristica le rende più propense all’empatia.

    E’ un problema tipicamente femminile

    A soffrirne sono più di 40 milioni di persone solo negli Usa, di cui gran parte donne. E’ un problema tipicamente femminile.

    Le paure sono irrazionali

    L’irrazionalità insita nelle paure scatenate dall’ansia non basta a risolvere il problema. Chi ne soffre è consapevole di questo ma non riesce a farne fronte.

    E’ meglio non reagire

    Chi condivide la vita con una persona ansiosa dovrebbe sapere che, in quei momenti, è meglio non intervenire lasciando al soggetto la libertà di sfogarsi.

    Prendere tempo

    Quando l’attacco d’ansia insorge è meglio prendere tempo e lasciare che passi da solo, rimanendo al fianco di chi lo subisce. Scopri i sintomi della gastrite nervosa collegata all’ansia

    I partner non sono la causa dell’ansia

    Un compagno che sta con una donna ansiosa potrebbe credere erroneamente di essere la causa del suo disturbo. In realtà non è così.

    Bisogna pazientare

    La pazienza è una qualità che non dovrebbe mai mancare nel compagno di vita di una persona tendenzialmente ansiosa. Scopri i sintomi e la cura per l’ansia sociale

    Non esiste una formula magica per combatterla

    Ansiosi si nasce, in fondo è uno dei tanti aspetti della personalità. Inutile credere che esistano formule magiche per eliminarla definitivamente.

    763

    PIÙ POPOLARI