7 motivi per fidanzarsi con un introverso

da , il

    7 motivi per fidanzarsi con un introverso. Se un tempo apprezzavamo le virtù dell’uomo disinvolto, estroverso e persino un po’ spaccone, oggigiorno è l’introversione ad attrarre le simpatie femminili. Sarà perché i tempi sono cambiati e i gusti anche, ragion per la quale qualità come la sensibilità colpiscono più della sfrontatezza. Ma l’introversione non è per forza equiparabile alla timidezza, piuttosto a un atteggiamento riservato, spesso incentrato sull’ascolto anziché sulla parola. E allora scopriamo 7 buone ragioni per averlo come fidanzato.

    E’ paziente

    L’introverso è abituato al silenzio, ecco perché sarà più semplice per lui mantenere la pazienza e il controllo su di sè, anche nei momenti ad alta tensione come i litigi relazionali. Sarà allora che mostrerà il meglio di se stesso.

    E’ intelligente

    Non è una formula matematica ma in linea di massima l’introverso, essendo più portato per la riflessione, tende a essere mediamente più intelligente. Perché anche una mente scarsa può migliorare grazie a un regolare allenamento!

    Guarda i 10 motivi per fidanzarsi con un nerd

    E’ riflessivo

    Se l’uomo medio parla senza riflettere, l’introverso riflette prima di parlare. Una qualità importante e alquanto rara, specialmente nella coppia dove una parola di troppo può scatenare un vero, immotivato inferno.

    Guarda i 10 motivi per fidanzarsi con un ingegnere

    Sa ascoltare

    Non solo riflette ma sa pure ascoltare, abituato com’è al silenzio e alla meditazione, una qualità che compensa la poca voglia di parlare. Non è poco in un mondo che punta tutto sull’apparenza, anche quella verbale.

    Non ti ruba la scena

    Si sa, due galli in un pollaio non ci possono stare, ecco che con un introverso il problema non si pone. E se amate fare le primedonne e attirare l’attenzione, di certo lui non tenterà di rubarvi la scena e non si innescherà il subdolo meccanismo della competizione.

    E’ molto tenace

    Anche se all’apparenza non si direbbe, l’estroverso è particolarmente tenace, di solito più della media. E’ abituato a non demordere, anche nei momenti più difficili, è costante e riflessivo, pronto ad affrontare i problemi della vita con piglio deciso.

    E’ silenzioso

    Tornare a casa dopo una dura giornata di lavoro, ritrovandosi circondati dal caos o accolti da un uomo che parla a non finire può rivelarsi frustrante. Con un estroverso il problema non si pone, lui sa tacere e cosa più importante, lascia a voi la parola.