Amanti sorpresi in un convento condannati a pagare multa record

da , il

    Amanti sorpresi in un convento condannati a pagare multa record

    Quest’estate due amanti sono stati pizzicati da una suora mentre si abbandonavano ad un focoso amplesso. Prima che vi domandiate come abbia fatto una suora a trovarsi in simili circostanze, domandatevi piuttosto quale location avesse scelto la coppia per dare sfogo ai propri istinti.

    Gli amanti avevano optato niente meno che per il convento delle Clarisse di Sant’Agata Feltria. La giovane suora, di fronte ad uno spettacolo tutt’altro che morigerato era corsa a denunciare il fatto alla madre superiora…

    L’occasione fu propizia perché i due, 71 anni lui, 46 lei, si rivestissero in fretta e in furia e se la dessero a gambe, ma essendo abbastanza conosciuti nella zona, i carabinieri dopo la denuncia della badessa per ‘violazione di domicilio‘ non fecero molta fatica ad identificarli. Entrambi sposati, secondo quanto riferisce un compaesano della coppia, ‘non ci sono cespugli o angoli del paese dove i due non siano passati‘, la relazione non desta comunque alcuno scandalo in paese, non più almeno della scelta del luogo sacro per amoreggiare.

    Tutto questo succedeva ad agosto, ora, a distanza di 6 mesi, come riporta il quotidiano Il Resto del Carlino, la pena di tre mesi di prigione a cui i due amanti erano stati condannati, è stata convertita in una pena pecuniaria record dal Gup di Pesaro. I due, infatti, dovranno sborsare 22.500 euro di multa a testa, in alternativa possono opporsi e andare al processo ordinario, ma questo significherebbe rendere nota la propria identità (fino ad oggi protetta dai giornali che non ha pubblicato i loro nomi).

    La pena, comunque, è al momento sospesa e i due – con buona pace del paese, suore comprese - sono ancora amanti!