Amarsi a tre euro l’ora, a Bari apre il Parco dell’Amore

da , il

    Amarsi a tre euro l’ora, a Bari apre il Parco dell’Amore

    Qualche anno fa, aveva fatto scalpore la notizia, dell’apertura a Jeju Island, un’isola della Corea, del Parco dell’Amore: un posto da visitare per il curioso arredamento erotico, ma anche nel quale appartarsi per concedersi qualche tranquillo momento di intimità…

    Adesso, un posto simile ha aperto anche in Italia, ma non a Milano o a Roma come magari ci saremmo legittimamente aspettati, ma pensate un po’ niente meno che a Bari! Gli indigeni e la stampa locale lo hanno già ribattezzato ‘Drive in del sesso‘, ma vediamo di capire come funziona.

    Il Lovely park sorge nei pressi dello stadio San Nicola, luogo da sempre deputato al ‘libero accoppiamento’, anche molto tempo prima della nascita di una struttura pensata ad hoc. A segnalarlo c’è un cartello con un enorme cuore, all’ingresso si trova una sbarra proprio come un casello autostradale. Si spinge il pulsante, si ritira il biglietto e si entra. Si paga tre euro per la prima ora e un euro e cinquanta per ogni mezzora successiva. All´interno ci sono ben 54 box così strutturati: chiusi davanti e ai lati, ma aperti sul tetto per garantire la romantica visione della volta stellata. Esattamente come si fa per il drive in si entra con la macchina e si va a toccare una leva posta alla punta del box. La pressione fa richiudere la saracinesca alle spalle. Una volta entrati si scorge un enorme distributore automatico. Distribuisce: bevande, merendine, cioccolato e taralli, e poi chiaramente preservativi di tutti i colori e sapori, fazzolettini e salviette umidificate.

    Nella città di San Nicola c’è già chi grida allo scandalo per una simile iniziativa, ma fin dall’esordio il Parco dell’Amore promette di essere un successo. La prova? Venerdì sera alle 23, dei 54 box almeno la metà erano occupati! Che dire? Se l’alternativa è fare l’amore nei luoghi pubblici col rischio di essere arrestati viva il Parco dell’Amore!