Amore e odio possono convivere: ecco perché secondo la psicologia

da , il

    Amore e odio possono convivere: ecco perché secondo la psicologia

    Amore e odio possono convivere, a rivelarlo è uno studio inglese secondo il quale queste due emozioni apparentemente diverse, sarebbero attivate dalle stesse aree cerebrali e addirittura dai medesimi meccanismi biochimici. Evidentemente Catullo, con il suo “odi et amo”, ci aveva visto giusto. Ecco perché secondo la psicologia.

    Odi et amo” diceva il poeta Catullo alla sua amata, in preda a una passione a tal punto irrefrenabile e selvaggia da sforare nell’odio. Probabilmente molti di noi hanno provato gli stessi sentimenti nei confronti di un partner tanto desiderato quanto sfuggente. O magari verso un traditore. E a confermarne la veridicità oggi ci si mette anche la psicologia, con una ricerca appositamente lanciata per capire se amore e odio possono convivere.

    Scopri 10 modi per rovinarsi la vita per amore

    Ebbene, i risultati sono chiari, la risposta è affermativa. Per arrivarci i ricercatori hanno mostrato ad alcuni volontari delle fotografie, chiedendo loro quali di esse suscitassero sentimenti di odio. Dopodiché le reazioni dei medesimi soggetti sono state confrontate con quelle sperimentate di fronte a immagini della persona amata. Si è così dimostrato che l’odio si attiva in due parti della sub-corteccia cerebrale, putamen e insula, le stesse coinvolte nell’attivazione dell’amore di tipo romantico. La differenza è che l’odio, rispetto all’amore, è più razionale visto che la corteccia cerebrale deputata al raziocinio è risultata attiva in chi provava emozioni negative, disattivata in chi sperimentava sensazioni positive.

    A spiegare il tutto ci ha pensato il professor Semir Zeki dell’University College di Londra, che ha affermato: “I risultati potrebbero spiegare il motivo per cui sia l’odio sia l’amore romantico possono portare ad atti simili di comportamento estremo. L’odio e l’amore per il biologo, hanno lo stesso interesse scientifico: sono entrambi irrazionali e portano entrambi ad azioni eroiche o addirittura ad atti violenti”.

    Scopri 8 studi psicologici sull’amore