Ansia da prestazione maschile: 1 su 2 sotto i 40 fa flop a letto

da , il

    Ansia da prestazione maschile: 1 su 2 sotto i 40 fa flop a letto

    L’ansia da prestazione interessa il 50% dei maschi sotto i 40 anni, che di fronte ad una partner esigente sempre più spesso fanno flop tra le lenzuola. E’ quanto emerge al congresso della Società italiana della contraccezione e della Federazione italiana di sessuologia scientifica che si è svolto a Taormina.

    La disfunzione erettile riguarda il 13% degli uomini tra i 40 e i 70 anni, ma uno su due ha fatto cilecca almeno una volta nella vita. Il 40% è convinto che sia un problema che riguarda solo uomini di una certa età, ma non è così.

    A descrivere la crisi dell’uomo moderno è l’indagine online ‘Satisfacts‘, condotta in sei Paesi tra cui l’Italia, su 6.315 uomini tra 18 e 75 anni, con o senza problemi erettili.

    Sono proprio gli uomini sotto i 40 anni ad avvertire la pressione maggiore da parte della compagna ad essere l’uomo perfetto – ha spiegato Bruno Giammusso, responsabile dell’unità operativa di Andrologia dell’ospedale Vittorio Emanuele di Catania, e ha poi sottolineato che – per motivi culturali, questa percentuale diminuisce con l’invecchiamento: tra i 60 e 75 anni scende al 33%‘.

    Secondo l’indagine, il 30% degli italiani pensa che la donna sia sempre più dominante nella coppia. Inoltre, per i sempre più numerosi uomini con problemi erettili, anche la fase dei preliminari nel rapporto intimo rappresenta una inedita fonte di preoccupazione: ‘In questi uomini – afferma la psicosessuologa Chiara Simonelli, presidente della European Federation of Sexology - sopraggiunge cioè una nuova ansia da prestazione, una sorta di ansia 2.0, che anticipa e si somma a quella del rapporto vero e proprio‘.