Arte della seduzione: in Giappone le gheishe sfoggiano denti neri

da , il

    Arte della seduzione: in Giappone le gheishe sfoggiano denti neri

    L’arte della seduzione affonda le sue radici in tempi molto lontani e in luoghi distanti migliaia di chilometri dal nostro bel paese, in Oriente e più precisamente in Giappone. Da secoli la figura della geisha abita il curioso immaginario maschile, sarà per l’impalpabile bellezza, per la pelle bianchissima, per le labbra rosso fuoco o forse perché all’aspetto estetico ha sempre sapientemente accostato l’antica arte della seduzione. L’uomo paradossalmente rimane vittima della geisha, in fondo è lei a gestire l’incontro e l’uomo, di ciò, non è minimamente consapevole.

    Le geishe, maestre di seduzione, ancora oggi potrebbero dispensare infiniti segreti alle donne occidentali, per conquistare un uomo. Sì certo, se molte donne occidentali solo si rendessero conto che non basta l’estetica per fare centro nel cuore di un maschio!

    Esistono però alcuni aspetti della vita di una geisha che poco potrebbero essere occidentalizzati.

    Arriva un particolare momento, nella vita di queste giovani fanciulle orientali, in cui obiettivamente non conservano quel fascino estetico, con cui noi solitamente identifichiamo le geishe.

    Si tratta del momento di transizione dallo status di Maiko a quello di geisha vera e propria, è il frangente in cui la fanciulla viene introdotta nell’età adulta attraverso un’iniziazione, chiamata Ohaguro.

    Cosa avviene di così insolito?

    La geisha in fieri, durante tale periodo deve passarsi, ogni giorno, una speciale cera nera sui denti, come potete osservare nella foto riportata qui sopra.

    Inquietante, vero?

    Sicuramente non avrete mai visto nulla di simile nella vostra vita!

    La pratica si trova ancora oggi in alcune zone della Cina, del Vietnam e della Thailandia. Pare che nell’antichità, in Giappone la particolare cera nera avesse anche una funzione di protezione dei denti dalle carie, oltre al fatto principale che i denti nerissimi erano considerati molto belli.

    Perchè abbiamo deciso di raccontarvi questa insolita usanza orientale?

    Soltanto per evidenziare, ancora una volta, quanto i canoni di bellezza e l’arte della seduzione abbiano infinite sfaccettature e siano così differenti tra loro, in relazione al luogo in cui ci si trova.

    La bellezza assoluta non esiste, la bellezza sta nella ricerca del nuovo, del diverso…e nell’avere coraggio di seguire strade differenti.

    E voi, avreste il coraggio di colorarvi i denti di nero per conquistare un uomo?!