Aspetto fisico: quanto conta per sedurre?

da , il

    Aspetto fisico: quanto conta per sedurre?

    L’aspetto fisico è il nostro biglietto da visita: è attraverso il primo impatto visivo infatti che gli altri si fanno un’idea iniziale di noi. E’ innegabile quindi che esso abbia un ruolo importante nel gioco della seduzione. Questo però non vuol dire assolutamente che chi non ha la fortuna di avere un fisico da topo model non può giocarsi le proprie carte per sedurre un uomo.

    La seduzione infatti è fatta di tanti gesti, di portamento e di accorgimentiche insieme contribuiscono a formare il sex appeal di una persona. Quante volte vi è capitato di definire qualcuno ‘non bello ma affascinante?’ Il fascino è un concetto molto profondo e le sue sfaccettature non si misurano in centimetri o kilogrammi. Ecco che allora una ragazza non particolarmente alta può comunque essere seducente nel modo di camminare o di accavallare le gambe e che anche chi ha qualche chiletto in più può intrigare un uomo con lo sguardo. L’aspetto fisico quindi può favorire al primo appuntamento ma, per far scattare la scintilla, occorre qualcosa di più: senza una personalità interessante la passione diventa un fuoco di paglia che brucia in fretta. Molte volte le donne molto belle, consapevoli del loro aspetto fisico, non giocano altre carte e non incuriosiscono gli uomini: spesso ragazze fisicamente meno dotate riescono invece a sprigionare una maggiore carica erotica. Quando poi si parla di sentimenti ecco che la personalità diviene ancora più importante: non a caso si dice infatti che ‘l’amore è cieco’. Con gli occhi dell’amore si può trasformare in bello qualcuno che per molti non lo è, ma non si può far diventare speciale una persona insulsa quindi mi raccomando ragazze curiamo l’anima oltre all’aspetto fisico!