Caccia alle streghe: in fiamme la casa della fattuchiera dell’amore

da , il

    Caccia alle streghe: in fiamme la casa della fattuchiera dell’amore

    Pensavate che la caccia alle streghe fosse solo un antico retaggio del Medioevo? Quello che è accaduto a Messina nei giorni scorsi in realtà potrebbe farci ricredere. Un uomo, deluso per la fine della sua storia d’amore, non riuscendo a rassegnarsi si è rivolto ad una fattucchiera chiedendole un elisir d’amore. Purtroppo però carte e fatture hanno fallito nel loro intento e la sua storia è andata letteralmente a pezzi. Il cliente innamorato e disperato, insoddisfatto dei servizi della sua cartomante ha deciso di vendicarli ricorrendo all’arma del fuoco, proprio come si faceva in epoca medievale. Un rogo ‘moderno’, fatto da una molotov lanciata contro il portone dell’ abitazione della veggente.

    Dieci minuti prima aveva telefonato alla donna minacciandola senza mezzi termini e dicendole ‘Adesso vengo e ti brucio viva’. Ora oltre alla delusione d’amore dovrà affrontare una denuncia per danneggiamento a seguito di incendio, minacce gravi e porto d’arma. Lui continua a sostenere che la fine della sua storia d’amore sia da attribuire alle fatture della cartomante. La storia fa riflettere sulle conseguenze irrazionali della disperazione d’amore: è possibile nel 2010 affidarsi ancora alla cartomanzia per leggere il futuro di una storia d’amore? E’ possibile credere che esistano riti magici in grado di comandare i sentimenti nella persona amata? Tutti possiamo essere tentati a farci leggere i tarocchi piuttosto che i fondi del caffè per problemi di cuore quando ci sentiamo in difficoltà ma l’importante è essere consapevoli che le previsioni, di qualsiasi tipo, non possono essere prese alla lettera e non devono influenzare il nostro comportamento.