Calo del desiderio maschile? Tra le cause l’età della partner

da , il

    Calo del desiderio maschile? Tra le cause l’età della partner

    Se a lui non va di fare l’amore qualche volta, pensiamo automaticamente di esserne noi le responsabili. Non sempre è vero, ma qualche volta il calo del desiderio maschile può dipendere proprio da noi, o meglio dalla nostra età.

    E’ quanto emerge da un’indagine condotta dall’Unità di medicina della sessualità e andrologia dell’azienda ospedaliero-universitaria Careggi di Firenze.

    Se tra le cause del calo del desiderio maschile si erano sempre annoverate la depressione, il calo di testosterone o l’assunzione di farmaci antidepressivi, questa ricerca evidenzia un altro aspetto, spesso trascurato, cioè l’età della partner.

    Che agli uomini piacessero le ragazze più giovani di loro era cosa risaputa ormai, ma con questa ricerca assurge addirittura a verità scientifica. La ricerca in questione, infatti, evidenzia che il calo del desiderio maschile dipende tra le altre cose anche dall’età della partner (se coetanea), ma lungi dal proporre un’amante giovane come soluzione ideale, gli scienziati hanno inteso indagare le motivazioni alla base di tale preferenza.

    Se gli uomini preferiscono le donne più giovani, infatti, non è perché sono dei furboni che hanno capito tutto della vita (cioè anche, ma non solo), ma anche perché le donne giovani tendono ad essere più sane e proprio l’attrazione che suscitano nel maschio rappresenta un indicatore accurato della salute. I maschi sono inconsciamente alla ricerca di donne sane e fertili.

    Anche il motivo per cui gli uomini preferiscono le donne col seno grande, secondo l’antropologo Frank Marlowe, è spiegabile secondo lo stesso principio. I seni grandi, infatti, tendono a cedere più visibilmente con l’età e questo consente all’uomo di valutare l’età e lo stato di salute di una donna a prima vista.