Capire gli uomini: come analizzare un essere elementare

da , il

    Care donne seguitemi: oggi vi condurrò alla scoperta di un essere elementare, addirittura primordiale direi..l’uomo! In particolare analizzeremo la struttura dell’encefalo del maschio d’uomo, un organo di sorprendente semplicità, quasi sconcertante! Partiamo da un concetto base: uomini e donne sono diversi e per questo si scontrano spesso su alcuni punti tanto da sembrare essere provenienti da universi diversi.

    Rapportarsi all’uomo ci comporta spesso delle difficoltà ma la maggior parte di queste dipendono da un errore di partenza che noi facciamo: quello di leggere nel cervello dell’uomo con gli occhi della donna. Quante volte vi sarà capitato di chiedervi dopo una sua risposta apparentemente vaga: cosa starà pensando in realtà? Quali problemi nascondono le sue parole? Ecco questa domanda è sbagliata in partenza: l’uomo dice quello che pensa. Non è complicato come noi donne. Nell’encefalo maschile c’è spazio solamente per due cose: una è il pallone e l’altra il nostro organo riproduttivo. Tutto quello che gira intorno a questi due punti è qualcosa che a noi non è dato sapere e forse è meglio così. Se qualche uomo è capitato su questo articolo starà sorridendo accondiscendente oppure penserà: ecco un’altra femminista single che cerca di attaccare il genere maschile. Ecco ci risiamo sono caduta di nuovo nell’errore femminile di cercare di immaginare cosa lui pensa. Se questo post vi sembra delirante è perché è scritto da una donna: un essere elementare non partirebbe mai per questi viaggi pindarici di fronte allo schermo di un pc. Un uomo davanti ad un computer cerca film porno o goal che ha visto migliaia di volte. Se troppe parole vi hanno confuso vi lascio spiegare il concetto in maniera più concisa ed emblematica: passo la parola ad un uomo. Guardatevi questo video divertentissimo dal web e ditemi se ho ragione oppure no