Cattivi ragazzi, belli, dannati e infedeli

da , il

    Cattivi ragazzi, belli, dannati e infedeli

    Chi non vorrebbe avere una vita alla James Bond? Sempre di corsa, circondato da belle donne, circa una decina a film, amato, fascinoso, bello e pericoloso. Personalmente passerei volentieri, troppo agitato, eppure… pare che alcune donne continuino nonostante le numerose controprove a cadere ai loro piedi, sebbene la psicologia insegna che i cattivi ragazzi non sono un buon partito, anzi pare che spesso finiscano dietro alle sbarre per eccessi vari. Due studi recenti suggeriscono che il male attira le donne, sedotte dal fascino dell’uomo bastardo di cui già parlavamo in passato. I cattivi ragazzi hanno più donne e creano con loro splendidi rapporti di breve durata rispetto agli uomini meno asociali, già perchè il cattivo ragazzo è asociale, ricordatelo.

    Il primo studio, condotto da psicologo sociale Peter Jonason, ha constatato che un numero maggiore di uomini, rispetto alle donne, tendono ad essere inclini a rapporti di coppia brevi finalizzati all’accoppiamento. Ovviamente questi uomini si riconoscono nei tratti del cattivo ragazzo, che oltre ad avere tendenzialmente più donne ama rapportarsi con loro in maniera superficiale.

    Il secondo studio, condotto da David Schmit, ha creato una relazione tra l’accoppiamento casuale, denominato a breve termine, e i tratti di personalità definiti Big Five estroversione, gradevolezza, coscienziosità, nevroticismo e apertura. Questi tratti sono tutti presenti nei cattivi ragazzi tanto da sovrapporsi ad altre sue caratteristiche, estroversione ed apertura vanno di pari passo con narcisismo e machiavellismo. Il risultato ha evidenziato che le persone estroverse ed aperte con una bassa piacevolezza e coscienziosità, si ritrovavano più spesso in impegni, accoppiamenti, a breve termine, e viceversa. I cattivi sono di norma estroversi e sono più uomini che donne, a quanto apre le cattive ragazze hanno in percentuale una preposizione meno forte e vagabondare da un letto a un altro.

    Un altro fattore che caratterizza il cattivo ragazzo, sempre secondo gli studiosi, è la sua capacità di riprodursi senza prendersi le responsabilità del genitore, noi donne definiamo questo genere: disgraziato, senza mezzi termini.

    Se siete attratte dai cattivi ragazzi prima di tutto non preoccupatevi eccessivamente, ma prendete sempre delle precauzioni duranti i rapporti sessuali, amare i cattivi ragazzi non è una sindrome e nulla ha a che vedere con la Hybristophilia, o “Sindrome di Bonnie e Clyde” ovvero una malsana ossessione verso gli uomini che hanno commesso crimini cruenti. James Bond potrebbe avere la licenza di uccidere ma non è questo che lo fa apparire attraente, inoltre ricordiamo che lui è un buono per eccellenza. Lo amiamo perchè esprime fiducia e sicurezza in se stesso, è estroverso, narcisista, dannatamente infedele.

    Ma a quanto pare vi è una giustizia divina in un secondo studio del 2010 Peter Jonason ha constatato che gli uomini con alti punteggi da cattivo ragazzo sono spesso vittime a loro volta di infedeltà. Il motivo è matematico, si interessa troppo ad altre donne e trascura la sua partner. In sintesi il cattivo ragazzo dorme con molte donne ma non riesce a conquistarne nessuna.