Chi tradisce una volta sarà infedele per sempre: è colpa dei geni

da , il

    Chi tradisce una volta sarà infedele per sempre: è colpa dei geni

    Avete scoperto una scappatella del partner ma state pensando di perdonare il tradimento e voltare pagina insieme? Una nuova ricerca condotta da un team di studiosi della Binghamton University State University di New York coordinati da Justin Garcia potrebbe farvi cambiare idea. Secondo quanto emerge dai risultati pubblicati sull’ultimo numero della rivista PloS one chi tradisce una volta sarà per sempre infedele: è scritto nei suoi geni. La componente genetica in questione è il gene DRD4, lo stesso collegato alla dipendenza nei confronti di alcol e gioco d’azzardo. Il DRD4 regola il funzionamento della dopamina nel cervello e quindi può spingere a comportamenti a rischio per la coppia, tra cui appunto la promiscuità sessuale.

    Secondo i ricercatori della Binghamton University più il gene è lungo e maggiore è il rischio che il soggetto cerchi continuamente nuove sensazioni e che quindi non riesca a vivere molto a lungo costretto in un rapporto monogamo. I test hanno esaminato il comportamento di 181 giovani e quelli che presentavano la variante del gene DRD4 palesavano una maggiore tendenza ad adottare comportamenti sessuali promiscui e all’infedeltà anche se sposati o impegnati in rapporti seri. Questo quindi vuol dire due cose: o vi rassegnate al fatto di essere tradite, perché in fondo non è neppure colpa del vostro partner ma del suo DNA, oppure lasciate il traditore subito perché per lui è impossibile cambiare e presto o tardi i suoi geni lo spingeranno a tradirvi di nuovo. Insomma traditori si nasce, non si diventa. Se volete approfondire la ricerca sui traditori seriali potete leggere i risultati pubblicati sul Daily Mail.