Chiedere scusa, perché è così difficile?

da , il

    Chiedere scusa, perché è così difficile?

    Elton John ha scritto che ‘Scusa’ è la parola più difficile del mondo da pronunciare e probabilmente non sbaglia. Ma perché una persona consapevole dei propri sbagli e pentita ha difficoltà a chiedere scusa? Eppure la mentalità del perdono è molto diffusa nelle religioni: il Cristianesimo esorta a perdonare non sette volte, ma settanta volte sette. Da questa prospettiva scusarsi e chiedere perdono sono due concetti diversi.

    Posso chiedere scusa ad un estraneo a cui accidentalmente pesto il piede camminando per strada ma chiedere perdono implica un percorso interiore che porta alla consapevolezza dell’errore e al ravvedimento. Pensateci bene: quando avete ricevuto le ultime scuse sentite? Quando avete chiesto scusa al vostro partner non solo con la bocca ma anche con il cuore? La vera difficoltà non è ammettere di aver sbagliato ma superare l’orgoglio, spogliarsi totalmente di fronte all’altro metaforicamente e chiedere perdono apertamente, senza giri di parole. Può capitarvi di essere pentite eppure di non riuscire a pronunciare quelle cinque lettere che si fermano in gola come un nodo. Questo succede perché chiedere scusa viene erroneamente interpretato come un atto di debolezza e sottomissione. In realtà è vero il contrario: la capacità di auto-analizzarsi e di saper chiedere perdono alla persona offesa è un atto che dimostra grande maturità! Saper chiedere scusa è un’arte e va esercitata e praticata ma aiuta a stare meglio: rende più libero l’animo di chi ha sbagliato. Ma le scuse fanno bene anche a chi le riceve e aiutano ad accumulare meno rancore e rabbia anche se il perdono non arriva. Se in coppia si imparasse a chiedere scusa ci sarebbe sicuramente più armonia.