Chirurgia estetica? Le donne dicono sì, ma con riserva

da , il

    Chirurgia estetica? Le donne dicono sì, ma con riserva

    Cosa pensano realmente le donne della chirurgia estetica? Davvero farebbero carte false per un seno o un naso nuovo? Non esattamente. Il 61% delle donne riconosce a chiunque la massima libertà quando si tratta di ricorrere alla chirurgia estetica, ma sono poche quelle che vi ricorrerebbero personalmente.

    E’ quanto emerge da un sondaggio che il portale CougarItalia, dedicato alle donne mature con la passione per i giovanotti, ha condotto su 2000 iscritte.

    Analizzando le risposte fornite dalle intervistate, lo staff di CougarItalia, ha dedotto che il rapporto delle donne con la chirurgia estetica è in realtà molto più complesso di quanto si creda. Se un numero sempre più grande di donne ricorre alla chirurgia estetica, infatti, non è per via di un’insoddisfazione meramente legata al proprio aspetto, ma per via di un senso di sfiducia in se stesse molto più ampio. Lo dimostra il fatto che non solo solo le donne mature a ricorrere al cosiddetto ‘ritocchino‘, ma sempre più adolescenti richiedono un seno o un naso nuovo come regalo per il loro compleanno.

    La massiccia presenza dei media nella vita di tutti i gironi e i modelli di bellezza perfetta da loro proposta inducono nelle ragazze giovani un senso di insicurezza e frustrazione che il più delle volte le spinge verso la chirurgia estetica.

    Le donne mature da questo punto di vista sono più forti e scevre da influenze di questo tipo, non pensano che la chirurgia estetica sia da demonizzare, ma nemmeno viene da loro vissuta come il sogno per svoltare. Se proprio un ritocchino si deve fare, dicono le cougar, che lo si faccia almeno con stile. Il miglior intervento di chirurgia estetica femminile non è quello vistoso, ma quello discreto, che pur contribuendo al miglioramento dell’aspetto generale non si impone a tutti i costi all’attenzione altrui.