Come capire se lui è l’uomo giusto: le 10 domande da farsi

da , il

    Come capire se lui è l’uomo giusto: le 10 domande da farsi

    Come capire se lui è l’uomo giusto. Te lo sarai chiesta un milione di volte: sarà o non sarà l’uomo per me? Mina a suo tempo non nutriva dubbi al riguardo, tu sei altrettanto convinta? Inutile arrovellarsi il cervello a caccia di una risposta definitiva ed esauriente, l’unico modo per metterti il cuore in pace è ricorrere a delle domande mirate. Non estingueranno totalmente i dubbi ma ti aiuteranno a fare un minimo di chiarezza. Ecco allora le 10 domande da farsi per capire se lui (più o meno) è quello giusto… per te!

    Riesci a tollerare i suoi difetti?

    Non c’è uomo sulla faccia della Terra che non ne collezioni a bizzeffe, la differenza tra quello giusto e quello sbagliato sta solo nel tuo livello di sopportazione. Se ne tolleri ampiamente i difetti, sei sulla buona strada, se al contrario provi irritazione, accompagnata da un fastidioso prurito, per ogni sua lacuna, non c’è ma che tenga, il tuo lui è quello sbagliato.

    E’ premuroso con te?

    Basta poco per dimostrare premura: se alla mattina si sveglia prima di te, ti lascia un po’ di caffè per la colazione, se la sera torni tardi ti fa trovare la cena nel microonde, se dimentica il cellulare a casa, prova a contattarti dal telefono di un collega o di un amico. Piccoli gesti che fanno la differenza.

    Sai dire quali parti del tuo corpo gli piacciono?

    Se non hai dubbi al riguardo, se sai per certo che adora le tue labbra, il tuo collo, il tuo fondoschiena o magari le tue belle cosce formose, evidentemente te lo ripete spesso e questo non può che fargli onore!

    Si ritiene fortunato ad averti accanto?

    Se la sua massima preferita è “maledetto il giorno che t’ho incontrato”, evidentemente non è quello giusto. Se al contrario si sente fortunato ad averti vicino, se trasmette positività e gratitudine, se in definitiva appare felice, è proprio il caso di tenertelo stretto!

    Sa ironizzare sui tuoi difetti?

    L’uomo giusto sa aggirare con stile i tuoi difetti, ricorrendo all’arma dell’ironia. Anche quando te li fa notare, riesce ad evitare una guerra coniugale, buttandola sul ridere. Capitano raramente esemplari maschili con abilità tali!

    Ti parla apertamente delle sue entrate?

    Non è necessario conoscere le sue entrate nel dettaglio, ma avere una minima idea del suo profilo economico, specialmente se il rapporto è collaudato, è un segnale importante. L’uomo giusto non teme di rivelarti quanto guadagna, a meno che tu non gli ripulisca prontamente il conto.

    Ti fidi di lui?

    Non ci riferiamo solo al tradimento, che secondo alcuni è un rimedio antistress, fidarsi significa anche potergli rivelare un segreto senza paura che lo spifferi a mezzo mondo. In coppia è fondamentale mantenere private certe confidenze, altrimenti non ci sarebbe complicità.

    Ti trova attraente anche quando sei inguardabile?

    Prima o poi capita a tutti di vedere la partner in pessima forma ed è proprio in quel momento che l’uomo giusto fa la differenza! Se ti trova attraente nonostante i capelli per aria, le borse sotto gli occhi, la bava alla bocca, tienitelo stretto… per la vita!

    Ti fa ridere spesso?

    Se lui è l’uomo dei tuoi sogni, se corrisponde per filo e per segno ai tuoi ideali, ma di ridere insieme non se ne parla, evidentemente qualcosa non funziona. L’uomo giusto sa farti ridere spesso, al contrario dell’uomo sbagliato.

    Ti abbraccia con vigore?

    Col passare del tempo gli abbracci perdono vigore, l’uomo giusto però continua a stringerti con forza anche a distanza di anni. Magari non sempre, magari non al ritorno da una stressante giornata di lavoro, dopotutto non conta la quantità, l’importante è che nei momenti giusti lo faccia.