Come capire se piaci ad un ragazzo: i consigli di Eliana Monti

da , il

    Come capire se piaci ad un ragazzo: i consigli di Eliana Monti

    Come capire se piaci ad un ragazzo? Quali sono i segnali rivelatori del suo interesse nei nostri confronti? A svelarceli è il club per single di Eliana Monti che ha sottolineato l’importanza del linguaggio del corpo e di una serie di comportamenti non intenzionali per interpretare la segreta lingua dell’amore.

    Secondo il club per single di Eliana Monti, il primo elemento da prendere in seria considerazione per valutare l’interesse di una persona nei nostri confronti è la cosiddetta ‘distanza personale‘. Se il ragazzo su cui abbiamo dei dubbi si mantiene a una distanza compresa tra i 45 e i 120 centimetri è più probabile che sia interessato a noi.

    Si tratta di una distanza tipica di quando c’è confidenza tra le persone, ma non ancora intimità, consente il contatto fisico e lo sguardo diretto, elementi da cui si possono trarre più facilmente indizi riguardo il reciproco interesse.

    Altro elemento sul quale concentrare l’attenzione è lo sguardo, se la pupilla della persona di cui sospettiamo l’interesse è dilatata i sospetti sulla sua attrazione nei nostri confronti sono fondati. Anche la durata dello sguardo o l’abbassamento dello sguardo sono indizi importanti in questo senso.

    Ma anche braccia, mani e gambe e il modo di muoverli e disporli nello spazio sono rivelatori di molteplici intenzioni. Se sono aperti e ben discosti dal corpo segnalano un’apertura nei nostri confronti, mentre braccia conserte e gambe accavallate o comunque chiuse sono inconsapevoli segnali di difesa o comunque di chiusura, così come anche toccarsi il naso o schermirsi il viso.

    Anche le mani raccontano molto della persona. Se si usano per toccarsi i capelli e le orecchie, accarezzarsi il mento o le guance allora la persona in questione è proiettata verso di noi.

    Tutti questi aspetti della gestualità e dell’espressività possono essere considerati segnali di attrazione – commenta a tal proposito lo staff di Eliana Monti – ma è importante non prenderli come unico riferimento o come una prova incontrovertibile di interesse. In particolare, il valore del linguaggio del corpo assume rilevanza nel suo complesso, nella coerenza con ciò che viene detto, e soprattutto nel contesto in cui è inserito. Questo significa che, se il nostro amato si tocca i capelli in una giornata molto ventosa e mentre ci parla di alta finanza può, naturalmente, non essere necessariamente un segnale di interesse‘.

    Foto di *Ολύμπιος*