Come lasciare il partner: quando farlo anche se tutto sembra andare bene

Scopriamo quando è il caso di lasciare il partner anche se tutto apparentemente va bene. Perché a volte la separazione è la scelta migliore a dispetto delle apparenze.

da , il

    Come lasciare il partner? Ci sono relazioni che non sembrano andare nè bene nè male, spesso durano per forza di inerzia o per paura. La parola d’ordine è noia. Le cose procedono nella norma, l’amore c’è anche se la passione è carente, il rispetto anche, insomma ogni cosa funziona in apparenza. Queste relazioni in realtà nascondono spesso un’amara verità: l’assenza di coinvolgimento sincero, che dovrebbe indurci a una scelta, lasciarlo. Ma quando farlo anche se tutto sembra andare bene? Ovvero quando è il caso di chiudere?

    A letto va malissimo

    Il sesso non è tutto ma rappresenta, in alcuni casi, un banco di prova. Se stai con un uomo e non hai mai, ma proprio mai, voglia di farci l’amore qualcosa non torna.

    Il suo odore è insopportabile

    Noi esseri umani, in questioni di cuore, abbiamo un olfatto molto sviluppato e spesso certe attrazioni nascono proprio grazie a un’intesa basata sul naso, che ne siamo consapevoli o meno. Quando il suo odore diventa insopportabile, a livello istintivo è come se percepissimo che qualcosa non funziona più. E quanto più dura questa sensazione, tanto più è probabile che la relazione sia in crisi.

    Nulla vi emoziona

    Qualunque cosa facciate insieme, persino un lungo viaggio romantico desiderato da tempo, vi procura più emozione. Lo stato d’animo della coppia è piatto, la noia prende il sopravvento e nulla sembra migliorare le cose. Meglio lasciare il partner.

    L’idea di un futuro insieme ti mette ansia

    Se pensarti insieme a lui nel futuro anziché creare eccitazione o magari un po’ di timore, provoca ansia mista a una sensazione di svogliatezza e al desiderio di fuga, forse è il caso di verificare se la storia non sia agli sgoccioli.

    Lui viene sempre dopo

    Qual è la tua priorità? Il lavoro, gli hobby, le amiche o lui? In realtà sono tutte cose importantissime, tuttavia se lui è sempre l’ultimo della coda quando si tratta di fare progetti o scelte, allora qualcosa non torna.

    Lui è peggio di come lo vorresti

    Una cosa è lui nella realtà, un’altra il lui che immagini nella tua testa e a cui cerchi di far corrispondere la sua persona a costo di falsificare le sensazioni che provi a pelle. Se il lui reale non ti suscita nulla a dispetto del lui ideale, poniti qualche domanda.

    Fatichi a dirgli ti amo

    Ogni tanto ci scappa ma quando lo dici, senti di non essere totalmente sincera e questo ti procura fastidio, sebbene in breve ti passi. Ma ricorda, le sensazioni a pelle sono quelle più veritiere e se dire ti amo non procura felicità, la relazione potrebbe seriamente essere al capolinea.