Come riconoscere un tradimento? Basta il tono della voce, uno studio lo rivela

Può bastare il tono della voce di una persona per riconoscere un tradimento? Stando a un recente studio condotto da due psicologhe americane sì. I risultati infatti parlano chiaro: uomini e donne sanno riconoscere dalla voce l'inclinazione all'adulterio. Scopriamo in che modo, perché e cosa hanno scoperto questi due ricercatori a proposito di voce e tradimenti.

da , il

    Come riconoscere un tradimento? Basta il tono della voce, uno studio lo rivela

    Come riconoscere un tradimento? Basta il tono della voce, lo rivela uno studio condotto da due psicologi americani. I risultati ottenuti dopo aver messo alla prova 152 studenti, di cui 64 uomini e 88 donne, hanno dimostrato che è possibile riconoscere un traditore dalla voce, per pura intuizione, senza ascoltare le parole pronunciate. E ci riescono sia le donne che gli uomini, fatta eccezione per la voce femminile di tono più basso, che a quanto pare svia i maschietti. Cerchiamo di saperne di più di questo curioso studio e scopriamo come capire se si è traditi.

    Riconoscere il tradimento dalla voce

    Lo studio americano di Susan M. Hughes e Marissa A. Harrison, Your Cheatin’ Voice Will Tell on You: Detection of Past Infidelity from Voice, ha preso in esame 152 studenti, chiedendo loro di ascoltare delle registrazioni di persone impegnate in una relazione di coppia. Gli ascoltatori, sia uomini che donne, avevano il compito di indovinare se la voce sentita appartenesse o meno a un traditore o a una traditrice. La metà delle persone registrate erano traditori, l’altra metà fedelissimi.

    Ebbene, chi ascoltava è riuscito a riconoscere con grande precisione i traditori, semplicemente ascoltandone la voce, al di là delle parole pronunciate. Difatti uomini e donne registrati pronunciavano solo i numeri da 0 a 10.

    Si sono leggermente ingannati rispetto agli altri, gli uomini che ascoltavano voci di donne di tono basso, ritenendole più inclini al tradimento per via della sensualità trasmessa da quel tipo di voce.

    Queste scoperte ampliano l’idea che la voce umana può essere un criterio nell’identificazione di un traditore e sono necessari solo piccoli frammenti di informazioni vocali per fare affermazioni fondate sugli altri” hanno affermato Hughes e Harrison, le psicologhe che hanno condotto la ricerca.

    In effetti i risultati sono sorprendenti, sebbene non sia ancora chiaro in che modo gli ascoltatori siano riusciti a scovare i traditori.

    Segnali di tradimento del marito

    Quindi, se vi state chiedendo, come faccio a capire se mi tradisce, sappiate che il vostro istinto è in grado di capirlo semplicemente ascoltando il tono della voce e, se questo non vi basta, ricordate che ci sono anche altri segnali di tradimento maschile abbastanza caratteristici, che è bene tener d’occhio.

    Quando un uomo tradisce tende infatti ad assumere alcuni atteggiamenti, per esempio si dimostra più freddo e meno desideroso di fare l’amore, può essere che ritardi spesso con la scusa del lavoro o che cripti puntualmente il cellulare senza fornire spiegazioni.

    Anche la gestualità del partner ci viene in aiuto: esistono diversi segnali del corpo che indicano un tradimento come la difficoltà a guardare negli occhi la partner mentre dialoga, la tendenza a toccarsi il naso quando si sta mentendo, o l’istinto di giocherellare continuamente con qualcosa che si ha in mano per tentare di allentare la tensione.

    Tuttavia riconoscere un tradimento non è sempre facile, ogni persona è un mondo a sé e sebbene numerosi uomini, in caso di adulterio, mettano in atto alcuni comportamenti sospetti, da tenere d’occhio, altri ne adottano di diversi, magari meno riconoscibili. Quindi, fate attenzione!