Confessionale hot, ma non è quello del Grande Fratello

da , il

    Confessionale hot, ma non è quello del Grande Fratello

    La fantasia è di quelle comuni, tanto che qualcuno ha pensato prima di scriverci un libro e poi di farci un film, ma la coppia bolognese protagonista di questa storia sfidando ogni convenzione sociale e morale ha deciso di dar vita realmente ad un confessionale hot, non al Grande Fratello, ma al Duomo di Cesena.

    Una domenica mattina di 4 anni fa, mentre il prete celebrava messa, i fedeli seduti nelle panche vicino al confessionale hanno iniziato a sentire dei gemiti sospetti. Non volevano crederci. Ma si trattava proprio di un amplesso per fermare il quale sono dovuti intervenire i carabinieri.

    Siamo atei — si sono giustificati i giovani quando uno dei carabinieri ha aperto le tendine del confessionale – per noi questo è un luogo come un altro per farlo…‘. In effetti la coppia, reduce dalla notte bianca, aveva aspettato l’apertura della chiesa per sgattaiolare dentro e abbandonarsi al piacere.

    Ma quello che per loro era un posto come un altro, per molti è un luogo sacro e non è bastata la messa riparatrice celebrata per l’occasione a lavare l’onta del peccato. Mai espressione fu più azzeccata! I giovani dovranno rispondere davanti alla legge dell’accusa di atti osceni in luogo pubblico perché ‘rinvenuti a consumare un atto sessuale all’interno di un confessionale della chiesa‘.

    Inizialmente era stata loro proposta una multa di 3500 euro ciascuno sotto forma di decreto penale di condanna per chiudere le loro pendenze con la giustizia, ma ai due imputati e al loro difensore non è andato bene per cui si svolgerà un pubblico processo. L’udienza è stata fissata in tribunale a Cesena per il 9 maggio prossimo.