Conoscere un uomo: vantaggi e svantaggi dell’uscita in quattro

da , il

    Conoscere un uomo: vantaggi e svantaggi dell’uscita in quattro

    Spesso quando si conosce un ragazzo in maniera casuale e scatta il colpo di fulmine, prima di uscire ufficialmente, si organizza un appuntamento meno formale con un’altra coppia di amici: è la classica uscita in quattro. Ne esistono sostanzialmente due tipi: quando gli altri due sono una coppia e quando sono invece due single che potrebbero, secondo voi, piacersi.

    In alcuni casi infatti ci si conosce proprio grazie ad una coppia di amici in comune e quindi si esce con loro per rompere il ghiaccio, in altri casi si opta per questa soluzione quando non si conosce bene l’altra persona e quindi si preferisce farsi accompagnare da un’amica. Ma è la scelta giusta? Vediamo gli inconvenienti della formula a quattro. Prima di tutto potrebbe accadere che la tu amica e quello di lui non si sopportino a pelle e quindi sarete vincolati a doverli intrattenere in qualche modo e l’occasione di conoscere l’uomo che ti interessa potrebbe sfumare. Ma ancora peggio potrebbe accadere che a lui piaccia la tua amica: in questo caso oltre al flirt potrebbe sfumare un’amicizia! In linea di massima quindi credo che nella fase di conoscenza sia sempre meglio non portare altri single ma vedersi in due, ovviamente in luoghi sicuri. Se invece a presentarvi è una coppia di amici in comune potete anche azzardare ma solo se li conoscete bene e sapete che non vi metteranno in imbarazzo con battutine e doppi sensi. Molte volte le coppie di fidanzati organizzano appuntamenti al buio basandosi su presunte affinità di coppia di amici e amiche single: molto spesso questi incontri organizzati sono un fiasco e vi troverete di fronte al classico ‘ragazzo simpatico’ o ‘ragazza intelligente’. Inoltre è imbarazzante dover spiegare alla vostra amica che il migliore amico del suo ragazzo, a cui magari vuole bene anche lei, proprio non vi piace: le distruggerete un castello in aria che aveva minuziosamente progettato. Personalmente quindi sono una sostenitrice della ricerca autonoma di single interessanti: qualcuna di voi ha avuto esperienze positive con la tecnica dell’uscita in quattro?