Convivere a casa di mamma e papà: il boom delle baby-coppie

da , il

    Convivere a casa di mamma e papà: il boom delle baby-coppie

    Il quotidiano francese Libèration ha pubblicato una ricerca che mette in luce un fenomeno che si sta diffondendo in tutta Europa, Italia compresa: sono le giovani coppie, solitamente di età compresa tra i 17 e i 25 anni, che decidono di vivere insieme ma sotto lo stesso tetto dei genitori di uno dei due. In Francia sono definite bebe couples, noi invece li chiamiamo Baby conviventi ma la sostanza non cambia. Questi giovani fidanzati decidono di sperimentare una pseudo convivenza anche se il fatto di dividere gli spazi con i genitori condiziona inevitabilmente l’attendibilità di questa esperienza come prova generale per il futuro. E’ troppo facile vivere insieme mentre mamma e papà riempiono il frigo, lavano e stirano i panni e pagano le bollette! E i genitori come prendono questa situazione?

    Molti preferiscono averli in casa piuttosto che sapere che fanno sesso in auto o in altri luoghi a rischio. A detta dei giovani fidanzati ‘i vecchi’ sono tolleranti in tutto tanto che il 57% dichiara di avere rapporti sessuali mentre i genitori sono presenti in casa e il 43% ammette di usare la loro macchina. Statisticamente a dare la responsabilità per questa situazione sono più frequentemente i genitori single o divorziati. Ma perché i giovani fanno questa scelta? Il 31% lo fa per scelta e per il desiderio di fare coppia fissa, il 34% fino al termine degli studi mentre il 40% non lascia casa dei genitori per motivi economici e in particolare perché gli affitti sono troppo alti o perché non hanno un lavoro fisso. Spesso, secondo gli psicologi, le baby coppie tendono a fare amicizia tra di loro perché si sentono più grandi dei loro coetanei.