Coppia felice se i partner sono simili

da , il

    Coppia felice se i partner sono simili

    I poli opposti si attraggono? Sì, ma per la fisica, non certo per l’amore. Se infatti è vero che le differenze fra gli individui fanno scattare l’attrazione reciproca, sono le somiglianze a garantire la stabilità, la durata e l’affinità della coppia.

    Ce lo dice il Quoziente di Compatibilità, (Compatibility Quotient), un indicatore messo a punto dallo psicologo britannico Glenn Wilson per misurare l’armonia di un rapporto a due. Il quoziente di compatibilità è stato testato attraverso un’indagine su un campione di oltre 2.000 persone e successivamente su altri campioni di coppie.

    Si tratta di un test che tiene conto di una serie di caratteristiche fisiche e mentali, per esempio l’aspetto fisico, la percezione che ognuno ha del proprio aspetto e intelligenza, i gusti musicali, le opinioni politiche, la personalità, gli atteggiamenti e gli stili di vita. Alla fine si isolano 25 aspetti che possono essere classificati come elementi chiave della felicità e della buona riuscita di una relazione.

    Il presupposto da cui è partito Wilson è quello che nel corso della storia dell’evoluzione, uomini e donne hanno messo a punto diverse strategie volte a selezionare, attrarre, cacciare e conservare i propri partner. Tutto questo allo scopo di aumentare il più possibile le probabilità di perpetuare i propri geni nelle generazioni successive.

    Diversi sono i test che sono stati messi a punto per indagare sulle affinità tra partner, ma l’unico che ha ottenuto il supporto dell’evidenza scientifica è proprio quello basato sul principio delle somiglianze: se due innamorati sono simili in alcuni aspetti chiave che riguardano tratti di personalità, atteggiamenti e preferenze proprio questo appare come la migliore garanzia di tenuta e stabilità della coppia.

    Infatti, analizzando le risposte del test, ciò che risulta evidente è che coppie stabili e consolidate hanno fatto registrare livelli più elevati di QC.

    Il quoziente di compatibilità, inoltre, permette di prevedere una maggiore attrazione fisica reciproca tra persone che non si conoscono e devono decidere un appuntamento al buio.