Coppie in crisi: quanto è colpa del calcio?

da , il

    Coppie in crisi: quanto è colpa del calcio?

    Oggi le coppie in crisi sono un numero sempre crescente ma quali sono le cause principali? Uno studio condotto dal club per single di Eliana Monti, specializzato nella ricerca dell’anima gemella ha evidenziato come il principale responsabile delle crisi di coppia in Italia sia il calcio. Ebbene pare che il numero infinito di partite che settimanalmente vengono trasmesse in televisione metta a dura prova anche i rapporti più stabili. Il 67% delle donne intervistate dichiara di sentirsi trascurata dal proprio partner proprio a causa di una passione sfrenata non nei loro confronti bensì nei riguardi dello sport nazional popolare per eccellenza del bel paese!

    Le ripetute serate in compagnia di una decina di amici che presidiano letteralmente la sala ed il divano, poco alla volta, diventano un peso insostenibile. La maggioranza delle donne confessa che nel corso degli anni la situazione calcistica è andata intensificandosi notevolmente: oltre all’irrinunciabile appuntamento domenicale con la serie A, si sono aggiunte le partite infrasettimanali di Champions League e di Coppa Italia, senza considerare poi i mondiali e gli europei. Inoltre molti uomini sono tanto tifosi da seguire la propria squadra in prima fila allo stadio in casa e in trasferta, molti altri ancora praticano pure il calcio come sport e non rinunciano nemmeno alla partita di calcetto con gli amici. Un vero e proprio inferno!

    E così le coppie vanno letteralmente nel pallone!

    Il 31% delle donne coinvolte nella ricerca lamenta che il calcio sia un reale ostacolo all’organizzazione del tempo libero da trascorrere con il proprio uomo: è praticamente impossibile prenotare un cinema, un tavolo al ristorante, perché ogni appuntamento verrebbe annullato qualora si andasse a sovrapporre ad un appuntamento calcistico.

    Il 25% teme addirittura che il calcio sia una sorta di scusa per non trascorrere del tempo insieme e l’idea malsana che il proprio uomo abbia una relazione extraconiugale cresce inesorabilmente.

    L’11% si sente esclusa dalla passione per il calcio del proprio uomo perché vorrebbe parteciparvi attivamente!

    Lo staff di Eliana Monti sottolinea quanto sia normale mantenere anche all’interno del rapporto di coppia una certa autonomia ma è altrettanto importante trovare un equilibrio tra gli spazi riservati alle proprie passioni e quelli da condividere con la propria compagna. Sentirsi trascurati è un segnale forte ed importante che non può essere tralasciato, è il primo sintomo di una coppia in crisi.

    Come in tutti gli ambiti quindi è sempre indispensabile trovare il giusto mezzo: dare respiro alle proprie inclinazioni senza dimenticare il valore del tempo trascorso insieme alla propria metà.

    Del resto un rapporto d’amore va coltivato con cura ed affetto perché possa crescere e resistere ai tempi duri dei mondiali di calcio!