Corteggiamento on line, che passione!

da , il

    Corteggiamento on line, che passione!

    Gli italiani hanno scoperto la passione per il corteggiamento virtuale. Nella top ten mondiale del ‘corteggiamento in rete‘ tre sarebbero state, infatti, le città italiane a piazzarsi: Roma, Torino e Bari. E’ quanto emerge da una recente indagine, realizzata da Badoo.com, il sito di Social Networking con oltre sei milioni di utenti nel nostro Paese e 108 milioni nel mondo. Il direttore marketing Lloyd Price ha detto che ‘si comincia sul web e poi si arriva a vedersi dal vivo‘.

    Soddisfa un desiderio umano di base – ha proseguito Lloyd Price spiegando il motivo del successo del corteggiamento in rete. – Se prendiamo come esempio la Gerarchia dei Bisogni dello psicologo americano Maslow, dopo che le necessità fisiologiche e di sicurezza sono state soddisfatte, il terzo livello dei bisogni umani è quello sociale e coinvolge il desiderio di appartenenza. Questo aspetto della gerarchia di Maslow coinvolge emotivamente tutte le relazioni in generale, dall’amicizia all’amore‘.

    Roma e Torino sarebbero quindi le due città dove sono presenti il maggior numero di corteggiatori in Italia. All’interno della classifica mondiale, invece, sono tra le prime otto città con il maggior numero di corteggiamenti al mondo, subito dopo Tunisi, Kiev e Beirut. Bari è la terza città italiana, seguita a breve distanza da Bologna. ‘Bologna e Bari condividono tra la popolazione dei giovani – spiega Lloyd Price -, una passione per i raduni sociali, l’incontro di nuove persone, la condivisione di visioni politiche e di opinioni. I ragazzi di entrambe le città sono molto attivi politicamente, interessati alla cronaca e ai dibattiti sociali, se paragonati a quelli provenienti da altre zone‘.

    Il flirt online inizia dopo che gli utenti si sono incontrati e hanno chattato per un certo periodo di tempo. ‘La maggior parte degli utenti tende a seguire il tipico ciclo della relazione online – conclude Price – ,iniziano ad incontrare persone online, cercarne di nuove, a chattare, e questo porta al flirt, all’incontro offline e poi a un potenziale appuntamento‘.