Cos’è la felicità? Fare l’amore

da , il

    Cos’è la felicità? Fare l’amore

    Cos’è la felicità? E’ una domanda che pensatori e filosofi di tutto il mondo si pongono dalla notte dei tempi e che il professor George Mac Kerron, della London School of Economics (Uk) ha posto a 45mila possessori di un melafonino, attraverso un sondaggio denominato Mappiness.

    L’obiettivo dell’indagine era quello di valutare cos’è la felicità e che cosa rende felici. Gli intervistati a maggioranza bulgara hanno risposto che in assoluto fare l’amore è l’attività che provoca maggiore felicità

    Per rispondere a questo importante interrogativo gli utenti hanno dovuto caricare sul loro iPhone una apposita app e aggiornare i dati relativi 5 volte al giorno. L’inchiesta ha avuto la durata di un anno, nel corso del quale gli utenti coinvolti hanno fornito all’incirca 3 milioni di risposte, dalle quali si evince come la felicità per la stragrande maggioranza degli individui è fatta di sentimenti e momenti speciali della vita.

    In riferimento al periodo dell’anno in cui ci si sente più felici, infatti, vince il giorno di Natale, in cui si può godere della convivialità con la propria famiglia, in particolare il momento più felice è alle ore: 13,50, momento in cui si è tutti riuniti a tavola.

    In merito al genere di attività che rende felici, invece, tutti i partecipanti non hanno dubbi sul fatto che è fare l’amore che rende felici, votando con un +12.9. Seguono il praticare uno sport (+6.5) e, a pari merito, andare al cinema o a un concerto di musica. Sempre in merito alla musica: cantare, suonare o divertirsi in tal senso ha ricevuto un +5.9. Meno gettonate attività culturali come andare a una mostra, a un museo o biblioteca che ottengono un +5.6.

    Ma se la felicità è fare l’amore, cos’è invece l’infelicità? Cioè, cos’è che rende infelici le persone? Secondo i

    partecipanti al sondaggio lavorare o studiare sono in testa alla hit parade dell’infelicità con un -1.9. Seguono a ruota il viaggiare per recarsi al lavoro (-2), le cure per la salute (-4), fare la coda (-4.1) e, per concludere, l’essere costretti a letto perché ammalati con un largo -19.7.