Dopo essersi lasciati, gli italiani si consolano sul web

da , il

    Dopo essersi lasciati, gli italiani si consolano sul web

    Dopo essersi lasciati, gli italiani si consolano sul web. Sembra essersi definitivamente conclusa l’era della spalla dell’amico su cui piangere, abbandonati dal partner il primo luogo dove si va in cerca di sollievo è quello virtuale della rete.

    E’ quanto emerge da un’indagine condotta dal sito di annunci gratuiti Vivastreet.it, che rileva come il 28% degli intervistati, dopo essersi lasciati si tuffa su internet e ne fa uno strumento di distrazione e svago, ma anche di ricerca di una nuova storia d’amore o di una semplice avventura.

    Per il 24% degli intervistati, il web diventa il luogo privilegiato in cui fare nuove amicizie, per il 21% il mezzo attraverso cui intraprendere attività sportive e ricreative, per il 15% uno strumento attraverso cui cambiare il proprio look.

    Ma come si sentono uomini e donne dopo essersi lasciati? Nelle donne prevale la disperazione nel 30% dei casi, nei maschi, invece, domina la confusione nel 32% dei casi. La cosa più difficile da affrontare per entrambi è il sonno, poi, mentre per le donne diventa più complicato gestire le relazioni interpersonali, il rapporto col proprio corpo e col cibo, gli uomini lamentano maggiori difficoltà nella concentrazione sul lavoro.

    Oltre alle perdite psicologiche, la ricerca di Vivastreet.it mette in luce le perdite economiche conseguenti alla fine di una relazione. Per gli uomini si stima una perdita annua compresa tra 5.000 e 10.000 euro nel 32% dei casi, per il 30% delle donne parliamo invece di perdite comprese tra i 2.000 e i 5.000 euro. Sarà proprio in considerazione di ciò che nel 70% dei casi si registra un attaccamento quasi morboso nei confronti dei regali dell’ex, che non vengono restituiti, ma trattenuti, mentre c’è un buon 35% che a scopo risarcitorio li vende proprio su internet.

    Foto di paride de carlo