Facebook e l’amore, meglio tacere che raccontare bugie

da , il

    Facebook e l’amore, meglio tacere che raccontare bugie

    Tra i mille usi di Facebook oltre al lavoro e amicizia troviamo anche il corteggiamento o l’abbordaggio, meno romantico ma forse più realistico, eppure oltre a mettere a rischio i rapporti duraturi il Social Network è anche capace di far finire una relazione ancor prima di vederla iniziare. Anche se luogo di incontri on line Facebook richiede un minimo di sincerità se quello che si vuole trovare è il sesso, magari seguito da un pizzico d’amore. Per esempio mentire alla lunga può ritorcersi contro, inoltre se l’incontro è avvenuto on line non occorre farlo rimanere nell’etere a vita, concretizzare e lasciate perdere il web, il che tradotto significa passate più tempo assieme nella vita reale che su Facebook, è sempre un bene, purchè le bugie non risultino ingestibili.

    Se siete timidi e insicuri a un certo punto la relazione deve, se vuole continuare, passare dall’impalpabilità del web alla concretezza quotidiana, a meno che non viviate dalla parte opposta del mondo, per questo meno menzogne vi siete raccontati meglio è. Ma ci pensate che figuraccia se non vi ricordate le bugie e al primo appuntamento il lui, lei, designato vi sgamma in mezzo secondo?

    Quindi poche bugie, e cercate di ricordare cosa avete scritto sul vostro profilo, per evitare magre figure, se la vostra memoria a breve termine è davvero poco affidabile allora vi consiglio di inserire poche, pochissime informazioni, e ancor meno immagini, sul vostro profilo di Facebook. Lui, Lei se li ricorderà tutti e vorrà delle delucidazioni.

    Altro consiglio non fate amicizia con tutti i sui amici, datevi almeno il tempo di capire se la cosa potrebbe funzionare altrimenti che noia, che fastidio, doverli cancellare poi…

    Infine ricordatevi che vi ha trovato su Facebook e attraverso Facebook continuerà a conoscervi, siete certe che quello strumento vi piaccia così tanto? E soprattutto sicure che la gelosia non vi attanagli, dopotutto così come ha trovato voi… può trovarne altre mille.