Fare l’amore al lavoro, consuetudine

da , il

    Fare l’amore al lavoro, consuetudine

    Dopo aver appurato che il marito tradisce in pausa pranzo scopriamo oggi che il sesso sul luogo di lavoro è più comune di quanto si potesse pensare. Secondo i risultati di un sondaggio del sito Elempleo.com il luogo dove il sesso riscuote maggiore successo è il bagno dell’ufficio e ben il 25 per cento dei lavoratori ha ammesso di averne usufruito almeno una volta nella vita. Ovviamente c’è chi sprezzante del pericolo si è dato da fare direttamente nel suo ufficio e chi probabilmente ama il rischio e ha scelto la sala riunioni.

    Il rischio di venire scoperti, sarà questa la motivazione di base del voler fare sesso nel luogo di lavoro? Probabilmente il pensiero di venire pizzicati eccita, ma chiudersi in bagno ha davvero poco di romantico e molto di animalesco, eppure…

    Altri luoghi amati sono la cucina, sempre dell’ufficio, e la cantina. Chi sono i più assidui sostenitori del sesso in ufficio? Pare i dirigenti e i manager, che, sempre secondo l’indagine, si sono dimostrati anche i più attraenti oltre a disporre del potere, tanto che le donne intervistate hanno confessato al 61 per cento di fantasticare sui loro capi.

    Il 20 per cento delle donne ha anche ammesso di non aver alcun problema a fare sesso con i dirigenti pur di ottenere una promozione, e il 7 per cento ha ammesso di averlo fatto realmente. Ora, se prendiamo in esame un altro sondaggio pubblicato nel Journal.com pare che il sesso avvenga ammesso ma non le relazioni d’amore tra colleghi, tanto da porre la firma sul contratto: vietato innamorarsi.

    Pare che chi non intenda tradire o semplicemente rischiare trovi comunque sollievo nei bagni, la masturbazione aiuta anche i meno coraggiosi.