Fare l’amore e piacere, cosa accade nel cervello delle donne

da , il

    Fare l’amore e piacere, cosa accade nel cervello delle donne

    Scommetto che questo quesito è posto da tante menti maschili e finalmente la scienza pare abbia trovato una risposta: cosa accade nel cervello delle donne quando raggiungono il culmine del piacere? La Rutgers University, New Jersey, sostiene che l’orgasmo femminile colpisce oltre 30 parti diverse del cervello comprese quelle responsabili dell’emozione, del tatto toccare, del gioco, la soddisfazione e la memoria. Questo il motivo che rende i ricercatori praticamente certi di avere a disposizione la mappa precisa di ciò che accade nel cervello femminile durante l’orgasmo.

    Non solo, pare che i signori ricercatori desiderino ora darsi all’orgasmo maschile, creando anche per l’oro una apposita mappa per confrontare successivamente le sensazioni e gli effetti del piacere sul cervello di uomini e donne.

    Ma come è avvenuta la ricerca? Qui viene il bello, per effettuare uno studio sul cervello umano è necessaria una risonanza magnetica, alle otto donne volontarie è stato quindi chiesto di stimolarsi all’interno di una macchina per la risonanza, le signore hanno avuto bisogno di meno di cinque minuti per raggiungere l’orgasmo.

    Durante questo tempo la risonanza ha preso le immagini del cervello ogni due secondi per mostrare quali parti si sono attivate durante l’orgasmo, il risultato è che due minuti prima di raggiungere il culmine del piacere il cervello si attiva nelle zone dedicate al mangiare e bere, a seguire si attivano altre aree cerebrali, per esempio quelle del tatto. Mentre l’orgasmo è in atto l’attivazione continua anche nelle parte responsabili dell’emozione.

    Alla fine è la volta dell’ipotalamo, la parte definita nella scienza di “controllo” del cervello che regola la temperatura, fame, sete e stanchezza, in contemporanea all’area dedicata alla memoria. Una rivoluzione, l’aspetto interessante è questo è accaduto a tutte le donne coinvolte nell’esperimento.