Fare l’amore in modo naturale migliora l’umore femminile

da , il

    Fare l’amore in modo naturale migliora l’umore femminile

    Fare l’amore in maniera non protetta, ma in maniera del tutto naturale, seppur possa rappresentare un rischio reale nei confronti delle malattie e delle infezioni sessualmente trasmissibili e delle gravidanze indesiderate incide positivamente sull’umore della donna.

    Lo rivela uno studio riportato dalla rivista Scientific American. Tale studio, in realtà mirava a indagare un altro fenomeno, quello della sincronizzazione dei cicli mestruali delle donne che convivono per tanto tempo negli stessi spazi.

    La ricerca inizialmente intendeva valutare se il cosiddetto ‘effetto McClintock‘, quello per cui le donne che dividono per molto tempo lo stesso ambiente (come carceri o dormitori di collegi) tendono ad avere cicli mestruali sincronizzati l’una con l’altra, si verificasse anche tra le coppie di omosessuali donne.

    Proprio indagando sulle ragioni di questo fenomeno, i ricercatori hanno scoperto che la causa potrebbe risiedere nella mancanza di assorbimento dello sperma maschile. Questo, assorbito attraverso la vagina, avrebbe un influsso sugli ormoni femminili.

    Si è così giunti alla conclusione che il liquido spermatico maschile non ha solo una mera funzione riproduttiva, ma origina un effetto antidepressivo naturale, grazie alla sua composizione chimica. Nello sperma si trovano infatti più di 48 sostanze chimiche, tra cui il noto neurotrasmettitore serotonina e l’ormone dell’amore, l’ossitocina.

    I ricercatori hanno poi valutato la variabilità dell’umore di 300 donne e il collegamento con i rapporti sessuali protetti (per mezzo del preservativo) o non protetti. E, a quanto pare, le donne che avevano rapporti senza barriere artificiali allo sperma, erano più di buonumore.

    Gli scienziati ovviamente sottolineano che lo studio non deve incitare ad avere rapporti sessuali non protetti, tuttavia ci sono delle eccezioni che possono essere sicure e, perché no, piacevoli. È il caso delle donne che fanno uso di contraccettivi ormonali o quelle in post-menopausa che non corrono più il rischio di incorrere in una gravidanza indesiderata.