Fidanzata in affitto? Accade….in Cina

da , il

    Fidanzata in affitto? Accade….in Cina

    Attualmente in occidente avere la fidanzata, superata una certa età, non è più una condizione necessaria. Nei paesi del Sol Levante invece, in Cina per l’esattezza, sembra che presentare la propria ragazza alla famiglia sia una cosa buona e giusta. Per questa ragione, tutti coloro che non sono proprio avvezzi al corteggiamento e che magari non sono dotati di una particolare beltà si trovano, ad un certo punto, in gravi difficoltà. La Cina che vede e provvede in ogni situazione dalla più bizzarra alla più estrema, ha trovato un rimedio anche per i malcapitati single cinesi: la fidanzata in affitto.

    Così, ogni giovane che si trovi con le spalle al muro, avrà l’opportunità di affittare una fidanzata nominale, per portarla a casa innanzi all’intero parentato, pronto a sciogliersi in lacrime di fronte alla presentazioni ufficiali.

    Trattandosi di un’iniziativa cinese non poteva che essere organizzata nel dettaglio. Vediamo in cosa consiste l’offerta della fidanzata in affitto.

    Innanzitutto esiste un vero e proprio tariffario che include nel prezzo: i gesti rituali, quali la stretta di mano (3 yuan, ossia 40 centesimi di euro), i baci e gli abbracci (rispettivamente 5 e 10 yuan, quindi 0,70 e 1,30 euro) e persino l’inevitabile uscita di shopping con sorelle e suocera di lui a carico (15 yuan, circa 2 euro).

    Vi starete chiedendo dubbiosi: funzionerà davvero?

    Il trucco pare che regga, poiché in Cina la maggior parte dei figli studia o lavora lontano dalla famiglia d’origine e quindi la quotidianità non sarebbe, quasi mai, sotto l’occhio vigile dei genitori.

    Certo, in Italia il discorso sarebbe insostenibile e soprattutto non sembra ce ne sia nemmeno bisogno: ormai, i giovani rimangono sotto il tetto di mamma e papà sino a quarant’anni, per via della complessa realtà nel nostro paese e, soprattutto la mamma chioccia all’italiana è sempre ben contenta se il proprio piccolino (che magari ha già superato la soglia dei trent’anni…) rimane in casa, sotto il suo controllo e le sue cure, impareggiabili con quelle di qualsiasi altra donna presente sul pianeta terra. Figuriamoci una fidanzata in affitto e per di più made in Cina! Inaccettabile!