Gabriele Paolini nella fontana di Trevi per dire Viva le donne

da , il

    Gabriele Paolini nella fontana di Trevi per dire Viva le donne

    Si tratta dell’ultima provocazione di Gabriele Paolini, il noto presenzialista televisivo, spesso lo vediamo dietro i cronisti del tg o in altre situazioni sempre in televisione. Ha compiuto la un performance abbastanza ardita, viste le basse temperature, si è fatto il bagno nella Fontana di Trevi per urlare a tutti ‘Viva le donne’ e ribadirne ancora una volta la loro sacralità.

    E’ successo poco dopo le 15, e un po’ come fece Anita Ekberg nel film di Federico Fellini ‘La dolce vita’, Paolini è entrato nella Famosa fontana. Paolini indossava un bermuda a fiori arancioni ed aveva in mano una busta gialla. Dopo aver attraversato la fontana, ha messo la busta gialla sulla base di marmo ed ha cacciato un megafono.

    ‘Sono qui per gridare viva la donna. Sono 92 quest’anno le donne uccise da uomini italiani. La donna è sacra e non deve essere vilipesa; la donna è la nostra finestra sul cielo. Sono qui per Chiara Poggi, Sara Scazzi, Melania Rea, Yara Gambirasio. La donna deve essere rispettata’ queste le motivazioni del gesto eclatante gridate dallo stesso Paolini e poi ha ringraziato il sindaco della capitale romana Gianni Alemanno dicendo ‘anche se il cuore batte a sinistra ringrazio il sindaco perchè ha reso Roma più sicura‘.

    Molti turisti hanno assistito allo spettacolo, infine Paolini è uscito dalla fontana ed ha concluso ‘Mi faranno una multa di 163.57 euro perchè non ho rubato le monete della fontana, nè tantomeno ho danneggiato alcunchè. Di sicuro però l’acqua era davvero freddina’.

    Viva le donne :)