Giocare con i videogame: per le donne è meglio di fare l’amore

da , il

    Giocare con i videogame: per le donne è meglio di fare l’amore

    Giocare con i videogames? Roba da ragazzini penserete voi. Invece no. Giocare con i videogames è sempre più una roba da donne tanto che alcune lo preferirebbero addirittura al sesso.

    E’ quanto emerge da un sondaggio commissionato da una nota azienda produttrice di videogiochi, la Doritos, in occasione dell’imminente lancio di un gioco per Facebook. L’indagine mirava a tracciare un identikit del fruitore dei videogiochi on line. Il risultato, inequivocabile, è quello che sempre più donne amano giocare con i videogame.

    Si tratta di un dato in controtendenza dal momento che giocare con i videogame fino a non molto tempo fa rappresentava una prerogativa quasi esclusivamente maschile. Ebbene, adesso pare che le cose siano sostanzialmente cambiate.

    Dalle interviste condotte nel 49% dei casi le donne si dichiarano addirittura dipendenti dai videogiochi on line, contro il 50% dei maschi – che li vede ancora in vetta alla classifica, ma con solo più un 1% di differenza.

    Leggendo le risposte delle 2052 persone oggetto dell’indagine apprendiamo che: se gli uomini trascorrono il 22,3% del loro tempo con i videogiochi online e le donne il 23,2%, l’aspetto più clamoroso è che, per questo, sono disposte a rinunciare a un bagno caldo, allo shopping e addirittura al sesso nell’84% dei casi.

    La morte dei rapporti, sessuali o meno, arriva infine quando il 17% delle donne intervistate ha ammesso di continuare a giocare perfino quando è a letto.

    Di questi tempi, la gente passa la cena attaccata al proprio cellulare; loro passano ore al computer o a guardare la TV, e sono più legati ai loro amici di Facebook che non alla persona che hanno promesso di amare e averne cura fino a che morte non li separi. La tecnologia interrompe i nostri rapporti e ci permette di evitarci l’un l’altro. E’ diventato un modo per evitare rapporti reali e l’intimità‘, ha dichiarato a questo proposito al Daily Mail, il terapeuta ed esperto in relazioni Douglas Weiss.