Gli istinti sessuali degli italiani passano per la rete

da , il

    Gli istinti sessuali degli italiani passano per la rete

    Gli istinti sessuali degli italiani passano sempre più per la rete. E dalla teoria alla pratica dell’eros il passo è breve, nel senso che gli istinti sessuali non rimangono imprigionati dentro la tastiera di un computer, ma viaggiano attraverso di essa fino a trasformarsi in realtà.

    Lo conferma il Censis, che in una ricerca recentemente presentata sull’evoluzione degli istinti sessuali parla di ‘crescente sregolazione delle pulsioni‘ dal momento che l’85,5% degli italiani pare essere giunto alla conclusione di essere l’unico giudice dei propri istinti.

    Sempre in questo rapporto del Censis leggiamo che i più giovani ammettono il trasgredire ludico (il 44,8%); mediando sapientemente tra istinto e tradizione morale, come dire che si può rimanere buoni cattolici anche senza tener conto della morale della Chiesa cattolica in materia di sessualità (63,5%, con punte dell’l’80% per i più giovani).

    Quando parliamo di istinti sessuali associati a Internet, non ci riferiamo più ad un target di nicchia, poiché in Italia il web è il maggior ispiratore di sessualità alternativa, anche per categorie fino ad ora insospettabili come casalinghe e anziani.

    Non è un caso che la comunità Cougar Italia, che raccoglie donne mature desiderose di conoscere uomini più giovani di loro, sia riuscita a reclutare nel giro di pochi mesi ben 30 mila iscritti. Dello stesso segno sono fenomeni sempre più diffusi quali il tradimento consensuale o quello partecipato. Sono tantissimi i siti che suddividono la penisola in altrettanti data-base, regione per regione, città per città, dove è possibile trovare indicazioni per dare sfogo ai propri istinti sessuali.