Gli opposti si attraggono, sarà vero?

da , il

    Gli opposti si attraggono, sarà vero?

    Romanzi e film ci insegnano che l’amore attrae gli opposti, la descrizione delle due metà della mela che si incontrano e vissero felici e contenti è storia famosa, ma sarà vero che in amore il meglio si ha quando due opposti si incontrano? Oppure alla lunga le differenze pesano? O di contro se non ci sono si rischia di sprofondare dalla noia? Se tu ami i musei e lui ama la partita di calcio è difficile passare una domenica assieme, questa è la dura e innegabile realtà. Una recente ricerca ha scoperto che quando si tratta di personalità, le persone cercano partner con le stesse qualità , ma affermano di volere qualcuno che sia diverso.

    Altre ricerche hanno verificato come in realtà le coppie appena sposate siano molto più simili, atteggiamenti e valori, di quanto si possa credere, quindi è lecito pensare che se da un lato siamo attratti dagli opposti dall’altro decidiamo di sposare chi dimostra somiglianze.

    Una teoria diffusa è che siamo attratti dagli opposti perchè rappresentano tutto ciò che non siamo e che vorremmo essere, ma secondo i ricercatori le poche volte che gli opposti creano una relazione spesso queste finiscono prematuramente. Il che tradotto significa che meno similitudini abbiamo con il partner, età, religione, etnia, cultura, carriera più probabile è il divorzio.

    Che ne pensate? Il principe azzurro compare solo nelle favole mentre nella realtà preferiamo la sicura monotona oggettività similitudine? A mio parere le relazioni uomo donna sono molto complicate, nelle similitudini e nelle differenze.