I migliori anni della nostra vita? I 33

da , il

    I migliori anni della nostra vita? I 33

    Quali sono i migliori anni della nostra vita, quelli che cantava Renato Zero in una sua celebre canzone? Gli anni dell’infanzia? Felici e spensierati. Quelli dell’adolescenza? Convulsi ma pieni di emozioni nuove e inaspettate. Quelli della giovinezza o quelli della maturità?

    I migliori anni della nostra vita sono i 33 anni, un’età e una tappa della vita davvero particolare. Simbolicamente hanno un significato molto preciso, essendo gli anni di Cristo, ma per un motivo o per un altro tutti ricordano quest’età come la più felice della vita.

    E’ arrivato ad affermarlo persino un’indagine condotta dal sito web inglese Friends Reunited, che ha indagato tra i propri utenti (tutti con età superiore ai 40 anni) quale fosse l’età migliore della vita e 7 persone su dieci, hanno indicato proprio i 33 come gli anni coincidenti col periodo in cui si sono sentiti più felici.

    Per le motivazioni più disparate. Il 53% ha eletto i 33 anni come periodo migliore perché ha coinciso con quello in cui ci si è divertiti di più, il 42% ha indicato quell’età come il periodo in cui ci si è sentiti più ottimisti verso il futuro, per un partecipante su tre ha coinciso col momento in cui si sono avuti dei figli, mentre per uno su cinque è stato il momento di maggiore ascesa professionale. Il 38% la ricorda come l’età in cui si è sentito meno stressato, il 31% quella in cui ha sentito che la famiglia era più unita.

    I 33 anni di età sono un tempo sufficiente per aver scrollato di dosso l’ingenuità dell’infanzia e l’intrigante impetuosità degli anni dell’adolescenza senza perdere l’energia e l’entusiasmo della giovinezza – ha spiegato al Daily Mail la psicologa Donna Dawson – Con questa l’età dell’innocenza è andata perduta, ma il nostro senso della realtà si mescola con un forte senso di speranza, uno spirito del fare e una sana convinzione dei nostri talenti e capacità‘.