Il tradimento è questione di genetica?

da , il

    Il tradimento è questione di genetica?

    Il tradimento è questione di genetica? Il dibattito è da sempre acceso ma le prove tardano ad arrivare, persino dalla scienza. Ma questa volta ad esprimersi sulla delicata questione è stata l’autorevole Associazione europea di psichiatria, che in occasione del 23esimo congresso svoltosi a Vienna, ha ribadito la possibilità che i geni predispongano a cascare in tranello. Se così fosse, davvero, gli adulteri avrebbero buone ragioni per chiedere, anzi pretendere, il perdono.

    Tradimento e dna

    Se ne parla da molto ma prove al riguardo non ne sono mai uscite, eppure questa volta ci siamo vicini. Marcel Waldinger, uno dei ricercatori coinvolti nel congresso di Vienna, ha affermato: “Per ora è un’ipotesi da verificare e non deve certo diventare un alibi”, ma una cosa è certa, ”il puro approccio psicologico al tema dell’infedeltà non è più valido, perché è stato sfidato da nuovi dati scientifici che chiamano in causa fattori neurobiologici e genetici”. I fattori in causa sarebbero “assetti genetici dei sistemi della dopamina e dell’ossitocina”, che tradotto in parole povere significa che i geni coinvolti nella regolazione di questi ormoni, a seconda del diverso funzionamento, indurrebbero “i legittimi proprietari” ad atteggiamenti più o meno discutibili.

    SCOPRI PERCHE’ IL TRADIMENTO E’ L’ESPRESSIONE MODERNA DELLA POLIGAMIA

    Trattasi pur sempre di ipotesi, difatti “il problema principale è che condurre studi scientifici sul tradimento è difficile, non sono molte le persone disposte ad ammettere una relazione sessuale al di fuori della coppia, per cui è complicato raggiungere numeri in grado di produrre risultati statisticamente significativi. Quindi si può dire che alcune prime indicazioni su un possibile legame fra geni e infedeltà ci sono ma vanno approfondite”, parola di psichiatri. D’altronde viene difficile credere che l’adulterio dipenda da un fattore isolato, considerato che l’ambiente circostante, familiare e sociale, ha un ruolo altrettanto significativo. E ammesso che sia questione di geni, il contesto rimarrebbe determinante nell’orientare verso tale scelta.

    SCOPRI PERCHE’ LA VOGLIA DI TRADIRE SI EREDITA DAI GENITORI