Innamorarsi stimola i neuroni: una fotografia del cervello ne è la prova

da , il

    Innamorarsi stimola i neuroni: una fotografia del cervello ne è la prova

    Quando siete innamorati vi sentite più attivi, ottimisti e propositivi? Sappiate che non si tratta solo di una vostra impressione ma che queste sensazioni e il collegamento tra l’amore e l’innamoramento e il cervello sono state scientificamente provate attraverso delle immagini comprovanti il rapporto di causa effetto. Una foto dell’attività cerebrale delle persone innamorate mostra infatti che vengono stimolate ben 12 aree neurali diverse al tempo stesso.

    Vi chiederete: chi si è preso la briga di scattare queste immagini? La ricerca è stata condotta da Stephanie Ortigue, in collaborazione con un team di studiosi della Syracuse University di New York. Il meccanismo usato e i nomi scientifici forse non sono il massimo del romanticismo ma dimostrano scientificamente che le sensazioni provate quando si è innamorati sono reali. Sono stati passati allo scanner i cervelli di soggetti innamorati, 120 in tutto, ed è stato osservato che l’impulso si attiva appena la persona pensa o vede l’oggetto del suo amore. Nel cervello si attiva la dopomamina, in grado di trasformare in gratificante tutto quello che riguarda l’amato. Nell’organismo si diffonde la Feniletilamina, il cosiddetto ormone della felicità. La combinazione di Feniletilamina e Dopamina genera uno stato di eccitazione e la voglia di incontrare al più presto l’altro. Ovviamente non è uno stato che può durare troppo a lungo: è inevitabile quindi che dopo l’eccitazione iniziale subentra una ricerca di benessere e stabilità. Anche questo comunque ha origine nel cervello e nell’organismo: a provocare la voglia di coccole nelle donne è l’ossitocina.