La città dell’amore è Torino

da , il

    La città dell’amore è Torino

    La città dell’amore è Venezia? No. La città dell’amore è Verona? Nemmeno. La città dell’amore è Torino, almeno secondo quanto rivela un’indagine del club per single di Eliana Monti, specializzato nella ricerca dell’anima gemella, che ha stilato un piccolo vademecum dei posti più seducenti della città di Torino, nei quali recarsi con la propria metà.

    Nonostante gli inverni rigidi, l’atmosfera di una città misteriosa come Torino la eleggono città dell’amore, perfetta per innamorarsi o per trascorrere autentici momenti di relax insieme alla persona amata.

    Secondo Eliana Monti posti come il Parco del Valentino e il Monte dei Cappuccini sono luoghi ideali per una passeggiata mano nella mano o per un pic-nic o semplicemente per ammirare il tramonto scambiandosi qualche coccola.

    Secondo lo staff del club per single non c’è niente di più romantico che percorrere Via Po in direzione di Piazza Vittorio verso l’imbrunire. In lontananza, infatti, si può scorgere la Chiesa della Gran Madre illuminata. Altrettanto suggestivo è il percorso che da Via Barbaroux conduce a Via Mercanti, durante il quale si possono respirare i ritmi di un’altra epoca: le botteghe artigianali, i negozietti, il traffico rallentato dalle strade strette contribuiscono a infondere un’idea di quiete e seduzione.

    Torino è una città piena di poesia‘ suggerisce lo staff di Eliana Monti ‘i numerosi spazi verdi e gli antichi edifici storici creano un’atmosfera onirica, particolarmente suggestiva e romantica. La città offre la possibilità di fare lunghe passeggiate romantiche tra gli edifici storici, ma chi dovesse preferire un appuntamento mondano ha solo l’imbarazzo delle scelta, visti i numerosi locali e ristoranti alla moda‘.

    Ogni posto può diventare romantico con la persona amata – ha commentato Eliana Monti, fondatrice del club omonimo – Tuttavia alcuni luoghi sono più suggestivi di altri perché hanno la capacità di regalare emozioni e di far sognare. Un tramonto, il panorama di un bel paesaggio, la veduta notturna della città dall’alto aiutano più facilmente a creare pathos e intimità‘.