La posizione della giumenta: guida e consigli per fare l’amore

da , il

    La posizione della giumenta: guida e consigli per fare l’amore

    La posizione della giumenta nota anche come posizione a scorrimento è una delle posizioni preferite dalle donne per via del fatto che facilita la stimolazione del punto G. Ne deriva una penetrazione molto profonda e gli amanti possono guardarsi per tutta la durata del rapporto sessuale.

    In questa posizione la donna è appoggiata sui gomiti, con le caviglie posizionate sulle spalle dell’amante e si lascia scivolare via via con un movimento oscillatorio molto sensuale. L’uomo è seduto con le gambe allungate e divaricate. Inclinato all’indietro, si appoggia sulle braccia e posa le palme verso il basso.

    Lei può sedersi su un cuscino per stare più sollevata e scegliere se stare appoggiata sui gomiti o, come il partner, sulle braccia posate all’indietro. A quel punto allunga le gambe verso l’alto, appoggia le caviglie sulle spalle del partner e stringe le cosce più che può.

    Questa posizione del kamasutra offre innumerevoli vantaggi, anzitutto i partner hanno una notevole libertà di movimento: entrambi spingendo sulle braccia, possono scivolare in avanti per ritornare subito indietro in uno scorrimento dei corpi sinuoso e molto sensuale. Una volta che l’uomo penetra la donna, lei può stringere il pene di lui come in una morsa contribuendo al suo piacere e a quello del partner.

    L’unico svantaggio è che non ci si può accarezzare con le mani perché le braccia sono impegnate a sostenere il peso dei corpi, ma paradossalmente proprio dalla frustrazione di non potersi toccare deriva un coinvolgimento più profondo di tutte le altre parti del corpo, in primis gli occhi.

    Potersi guardare reciprocamente da una certa distanza amplifica moltissimo le sensazioni di piacere. L’uomo gode della vista del corpo della compagna di cui può osservare viso, seno, ventre e parte interna delle cosce.

    Abbiamo anticipato che la posizione della giumenta è particolarmente favorevole alla stimolazione del punto G. Come? Per raggiungere questa zona erogena situata nella parte anteriore della vagina, l’uomo non deve cercare di entrare in profondità nella vagina, ma restare vicino all’ingresso e iniziare a scivolare dentro la compagna piano piano con dolcezza fino a farle raggiungere l’estasi.