La suocera ideale? Come Mary Poppins

da , il

    La suocera ideale? Come Mary Poppins

    Com’è la suocera ideale? Come Mary Poppins, ma meglio se non troppo vicina! E’ questo il risultato di un sondaggio condotto dal portale matrimonio.it sul rapporto non sempre d’amore fra suocera e nuora.

    Alla domanda su come dovrebbe essere la suocere ideale, la maggior parte delle intervistate (54,6%), ha risposto, infatti, come Mary Poppins: una tata tuttofare, sempre pronta ad aiutare e a sdrammatizzare. Il 18,7%, invece, la vede come la fata turchina di Pinocchio, buona e risolutiva.

    Segno che i tempi sono cambiati e che il rapporto suocera-nuora non è poi così drammatico come lo descrive un antico stereotipo? Non proprio, se consideriamo anche quel sostanziale 26,6% per cui i rapporti sono tutt’altro che idilliaci descrivendo piuttosto la suocera come la strega cattiva di Cenerentola!

    Ma cosa fa della suocera una suocera ideale? Per il 50,7%, non si deve intromette nelle discussioni della coppia; per il 25,7% invece è sempre disponibile ad dare una mano e ad aiutare. Il 23,5% invece è sicuro che la suocera perfetta necessariamente sia quella che abita a 10.000 km di distanza!

    Solo pochi giorni fa avevo scritto un post dove consigliavo come vestirsi per conoscere la suocera e altri consigli per sopravvivere all’incontro. Quello che emerge dal sondaggio a tal proposito è che le strategie più gettonate sono farla sentire importante per il suo aiuto, ma nello stesso tempo farle capire con gentilezza che gli spazi di ognuno vanno rispettati (44,6% delle risposte) e mantenere i propri spazi, ritagliandosi dei momenti solo per sé, evitando di passare tutto il tempo insieme (43,1%). Per il 12,3% invece l’importante è non farla sentire esclusa, organizzando delle attività per tutta la famiglia insieme.

    Una nota positiva: il 40% degli intervistati è abbastanza concorde nel sostenere che la suocera è sincera e aiuta molto la coppia e questo aspetto è decisamente apprezzato, ma c’è sempre un 32% di chi continua a sostenere che ‘non ha ancora capito che il mio partner non è più il suo bambino!