Lady Gaga nel mirino dei cristiani sudcoreani: promuove omosessualità e pornografia

da , il

    Lady Gaga nel mirino dei cristiani sudcoreani: promuove omosessualità e pornografia

    Ormai è noto che Lady Gaga sia prima ancora che una cantante, una perfetta provocatrice, una che sa far parlare di sé a tutti i costi. E non si lascia sfuggire nemmeno un’occasione per farlo. Il 27 aprile prossimo a Seoul, si terrà la prima data del suo world tour ‘Born this way ball’ e c’è qualcuno che non è per niente d’accordo: centinaia di cristiani conservatori sudcoreani accusano la cantante di essere un’immagine negativa, del tutto fuorviante per i giovani.

    Lady Gaga è un personaggio perverso, intento esclusivamente a promuovere omosessualità e pornografia.

    Così i fedeli, riuniti nella ‘Alleanza per una cultura in materia di sessualità’, si sono raccolti in preghiera nella speranza che il concerto di Seoul venga annullato.

    Per la verità, l’alleanza dei cristiani conservatori si è spinta anche molto oltre la semplice preghiera: ha distribuito migliaia di volantini ed ha affisso in giro per la città un’infinità di manifesti (potete vederne uno nella foto riportata qui sotto) in cui si accusa Lady Gaga di ‘promuovere una cultura sessuale malsana attraverso discorsi e concerti osceni’.

    I manifesti però sono durati ben poco, poiché le autorità sono intervenute immediatamente provvedendo alla rimozione del materiale affisso clandestinamente.

    Intanto il live di Miss Germanotta, per sicurezza, è stato vietato ai minori di diciotto anni, sarà anche per il fatto che la Corea del Sud ospita la comunità cristiana più numerosa dell’Asia orientale dopo quella filippina con circa 8,5 milioni di fedeli protestanti e 5 milioni di cattolici.

    Voi che ne dite? Riusciranno i cristiani a boicottare il live della regina del trash?

    Manifesti contro Lady Gaga