L’amore è nel cervello? Una ricerca lo conferma

da , il

    L’amore è nel cervello? Una ricerca lo conferma

    L’amore è nel cervello? Una ricerca lo conferma. Secondo quanto si evince dall’ultima ricerca in materia, frutto degli studi di alcuni scienziati della University of Science and Technology of Heifei, sembrerebbe di sì. Le reazioni dei soggetti esaminati, circa un centinaio, monitorati tramite apposita strumentazione, andrebbero a confermare la tesi. Addirittura sono state identificate 12 aree dell’encefalo connesse con l’amore, le stesse solitamente coinvolte nelle risposte di tipo emotivo.

    Amore e cervello: uno studio conferma il legame

    A confermarlo una recente ricerca condotta dagli scienziati cinesi della University of Science and Technology di Heifei, amore e cervello sono indissolubilmente legati l’uno all’altro. Sarebbero addirittura 12 le aree dell’encefalo coinvolte nei sentimenti, le stesse zone connesse più in generale con le risposte di tipo emotivo, le convenzioni sociali, la motivazione e la ricompensa. A provare la veridicità della tesi, le reazioni cerebrali dei soggetti sottoposti ad esame, un centinaio di persone selezionate fra innamorati, ex innamorati ed eternamente single.

    SCOPRI SE L’AMORE PERFETTO E’ SOLO QUESTIONE DI CHIMICA

    A tutti i volontari sono state mostrate immagini del partner attuale o dell’ex, chiedendo loro di concentrare il pensiero sul soggetto immortalato. I mutamenti nel flusso sanguigno delle varie aree cerebrali, rilevati tramite imaging a risonanza magnetica, hanno rilevato risposte agli stimoli nelle suddette 12 aree, a dimostrazione che cervello e amore romantico sono strettamente correlati. Lo stesso professor Xiaochu Zhang ha sottolineato: “La nostra ricerca dimostra per la prima volta l’esistenza di alterazioni del flusso sanguigno in determinate zone del cervello causate dall’amore, questi risultati ci permettono di gettare una nuova luce sull’amore romantico. Sarà possibile, tramite una risonanza, testare la presenza o meno dell’amore nel cervello”. Voi che ne pensate? Che sia davvero questione di scienza? O il mistero dell’amore, checché ne dicano i ricercatori, rimarrà per sempre tale?

    SCOPRI I 5 MOTIVI PER CUI VALE LA PENA CREDERE CHE L’AMORE E’ QUESTIONE DI CHIMICA