L’amore esiste? Ovvero molto meglio sposare un milionario

da , il

    Quale modo migliore di inaugurare un nuovo blog sull’amore se non screditando, ridicolizzando e demitizzando questo folle sentimento che….?

    Molti di voi penseranno, ecco la solita cinica, una donna delusa dall’amore, dagli amici, dalla vita, ma quanto è triste! Non è proprio così che stanno le cose. Leggete fino in fondo la mia teoria sull’amore e poi mi darete ragione.

    La maggior parte di noi è cresciuta in famiglie normali, genitori che hanno tentato di trasferire dei valori alla propria prole (sebbene si parli degli anni ’80, periodo d’oro del consumismo e della futilità), di impartire un’educazione, di direzionarla verso la giusta strada: sistemarsi con un buon lavoro e crearsi una famiglia con un brav’uomo laureato.

    Ebbene mamma e papà, grazie! Vi ammiro tantissimo per tutto quello che avete fatto per me, per i sentimenti puri che provo e per la persona che sono adesso. Ma in alcuni casi mi chiedo…non sarebbe stato molto meglio essere una calcolatrice stronza, arrivista, opportunista e un po’ puttana?

    Nel senso chi vive meglio adesso, io o la Gregoraci? (Eli niente di personale, eh!)

    Ragazze, pensateci: abbiamo studiato, ci siamo laureate, abbiamo fatto sacrifici, abbiamo trascorso la nostra vita sognando di realizzarci professionalmente e di trovare il principe azzurro e se tutto va bene siamo precarie a 30 anni e viviamo in una casa in condivisione con altre scoppiate o in un triste monolocale con il nostro fidanzato. Altro che due cuori e una capanna…ma chi ci crede più?!?.

    E la colpa è solo nostra! E sapete perchè? Perchè quando eravamo giovani belle e idealiste abbiamo rifiutato le avances di quel tipo ricco e belloccio solo perchè un po’ stupido. O di quell’imprenditore con la barca solo perchè un po’ troppo vecchio per noi. O di quell’amminsitratore delegato che ci aveva promesso una brillante carriera solo perchè un po’ viscido! Ma allora eravamo giovani belle e idealiste. Ora siamo un po’ meno giovani, un po’ meno belle e gli ideali ci hanno abbandonate da un pezzo. Se poi inziamo a realizzare che anche la passione e l’amore folle che provavamo una volta per il nostro compagno dopo un qualche anno, per forza di cose, si affievolisce…il gioco è fatto! Povere, senza alcuna prospettiva di carriera nè di una serena vecchiaia, senza neanche un paio di scarpe di Jimmy Choo e senza la possibilità di girare il mondo.

    Ma mamma, che me ne faccio adesso dei valori se il mio conto è costantemente in rosso? Me li vendo? Ci ho provato ma non li vuole nessuno.

    Quindi se becco quel cretino che ha detto che i soldi non fanno la felicità lo ammazzo.

    Sentiamo cosa dice Capossela e poi, se volete, diteci la vostra!

    Buon blog a tutte.

    [minipoll question="L'amore vero esiste?"]