L’anima gemella esiste? Sì, ma solo nella nostra mente

da , il

    L’anima gemella esiste? Sì, ma solo nella nostra mente

    Quante volte vi è capitato di domandarvi se l’anima gemella esiste per davvero o è solo un sogno romantico? Ebbene se sognate ancora di trovare l’anima gemella smettete pure di cercare perché nella realtà non esiste nessuna perfetta metà.

    Ad affermarlo è un team di psicologi americani, che hanno studiato 105 coppie sposate o conviventi da almeno 2 anni e 86 neo-fidanzati giungendo alla conclusione che l’anima gemella non esiste se non nella nostra mente.

    Perché, spiegano i ricercatori, anche se la perfetta metà in realtà non esiste, noi possiamo convincerci di averla trovata e di fatti lo facciamo! Non è raro che uomini e donne percepiscano il partner come un’immagine speculare di sé, cogliendo affinità e somiglianze dove in realtà non ci sono e se ci sono non sono poi così sorprendenti! Ma state pur tranquilli che questa sorta di illusione, ben lungi dall’essere un male per la salute della coppia, finisce per essere il collante su cui si regge la relazione.

    I ricercatori hanno condotto la loro indagine chiedendo prima a ogni soggetto di descrivere le proprie qualità, valori e sentimenti, e successivamente di illustrare quelli del proprio partner e il grado di comprensione reciproca. Dopodiché tutti hanno dovuto dare un voto al loro rapporto. Le risposte hanno rivelato che è piuttosto comune, per un componente della coppia, percepire l’altro come ‘molto simile a sé’ in vari modi. Anche se questo è lontano dalla realtà. Ma nonostante ciò nelle coppie sposate o conviventi, dove esiste la convinzione di avere trovato l’anima gemella c’è molta più soddisfazione per il proprio rapporto rispetto agli altri, che invece sono più obiettivi. I membri della coppia, in questo caso, si sentono molto più vicini e compresi da parte del compagno.

    Si tratta di una sorta di auto-inganno, commentano gli psicologi, che sembra funzionare piuttosto bene, almeno finché non si scontra con la realtà. Ma nelle relazioni romantiche, concludono gli esperti, per essere soddisfatti sembra preferibile non interrogarsi troppo su alcune convinzioni. Insomma, meglio idealizzare il partner ed evitare analisi troppo approfondite se si vuole esser soddisfatti del proprio rapporto!