Lasciarsi dopo tanti anni di fidanzamento: difficile ma non impossibile

da , il

    Lasciarsi dopo tanti anni di fidanzamento: difficile ma non impossibile

    Lasciarsi dopo tanti anni di fidanzamento non è semplice, ma non bisogna utilizzarlo come un alibi per paralizzarsi e non prendere una decisione quando ciò si pone come una necessità.

    Quando si sta insieme a qualcuno per tanto tempo, le nostre vite quasi si sovrappongono: accade così che i nostri amici siano i suoi amici, che i posti che frequentiamo siano gli stessi che frequenta lui, che a fatica si riesca a tracciare una linea che divida idealmente il punto dove finisce lui da quello dove iniziamo noi. Ecco perché quando ci si rende conto che la storia non va lasciarsi diventa la prova più difficile che siamo state chiamate a sostenere nella vita fino a quel momento.

    A volte, quando si decide di lasciarsi dopo tanti anni di fidanzamento, la paura di stare sbagliando è quella che rappresenta il freno maggiore. Ecco perché non dobbiamo affidare una decisione del genere all’impulso di un momento, ma soppesare con cura ogni possibilità per capire cosa desideriamo veramente.

    Un altro ostacolo che rende difficoltoso lasciarsi dopo tanti anni di fidanzamento è il timore di pentirsene subito dopo, ma se avremo analizzato attentamente i motivi che ci hanno portato alla crisi non correremo questo rischio.

    Dopo tanti anni ciò che scatta in un rapporto è l’abitudine, ci abituiamo alla presenza di una persona nella nostra vita e anche se riconosciamo che tra di noi ci sono delle incomprensioni inconciliabili il pensiero di non svegliarsi più con un suo messaggino, di non potergli telefonare ogni volta che lo desideriamo, di non poterlo vedere tutte le volte che ci va ci fa provare una stretta al cuore. Ma le abitudini possono essere cambiate, anzi, quando si rivelano nocive per il nostro benessere devono essere cambiate.

    Altro pensiero che ci fa desistere dal proposito di lasciarsi dopo tanti anni di fidanzamento è quello che un altra persona debba prendere il suo posto. Ci sembra impossibile l’idea di poter baciare un’altro, quella di poter camminare mano nella mano con un uomo che non sia lui, di potere dire ti amo ancora, un’altra volta. Eppure succede. Quando siamo piccole e siamo costrette a lasciare i nostri compagni di classe perché siamo diventate grandi e dobbiamo cambiare scuola il pensiero di trovare altri amici ci sembra impossibile. Eppure succede. Il ricordo dei nostri vecchi compagni diventa più sbiadito ogni giorno che passa e nuove importanti relazioni affettive prendono il posto di quelle vecchie.

    Lasciarsi dopo tanti anni di fidanzamento è un po’ come andare dal dentista a farsi estrarre quel dente che per mesi ci ha dato il tormento e che abbiamo sempre tamponato a colpi di Aulin. Esattamente come un mal di denti, il mal d’amore, prima o poi deve essere affrontato. Anche se fa male.

    Col tempo la ferita guarirà e vi ritroverete a domandarvi costernate cosa vi rendesse così arduo prendere una decisione che in definitiva vi avrà fatte rinascere. Provare per credere!