Le 7 lettere d’amore più belle di sempre

da , il

    Love letters

    Le 7 lettere d’amore più belle di sempre, frutto di autori d’eccezione: da Beethoven a Ernest Hemingway, da Johnny Cash a Winston Churchill. Parole scritte con il cuore da personaggi celebri, non solo scrittori ma anche politici, cantanti, artisti a tutto tondo, accomunati da un sentimento senza catene. Non che l’amore sia cambiato nella sostanza, ma certo, vederlo scritto nero su bianco, alla vecchia maniera, fa sempre un certo effetto.

    charles-baudelaire

    Charles Baudelaire a Jeanne Duval, soprannominata “La Venere Nera”

    Lasciami respirare a lungo, a lungo, l’odore dei tuoi capelli. Affondarvi tutta la faccia, come un assetato nell’acqua di una sorgente, e agitarli con la mano come un fazzoletto odoroso, per scuotere dei ricordi nell’aria. Se tu sapessi tutto quello che vedo! tutto quello che sento! tutto quello che intendo nei tuoi capelli! La mia anima viaggia sul profumo come l’anima degli altri viaggia sulla musica…Nell’ardente focolare della tua capigliatura, respiro l’odore del tabacco, confuso a quello dell’oppio e dello zucchero: nella notte della tua capigliatura, vedo risplendere l’infinito dell’azzurro tropicale…

    johnny-cash

    Johnny Cash alla moglie June

    Siamo invecchiati e ci siamo abituati l’uno all’altra. Pensiamo allo stesso modo. Ci rispecchiamo l’uno nella mente dell’altra. Sappiamo cosa l’altro vuole senza dover chiedere. A volte ci irritiamo un po’. Forse qualche volta ci diamo per scontati. Ma di tanto in tanto, come oggi, medito su tutto questo e mi rendo conto di quanto sono fortunato a condividere la mia vita con la più grande donna che abbia mai incontrato.

    john-keats

    John Keats a Fanny Brawne

    Non posso esistere senza di te. Mi dimentico di ogni cosa. Al vederti di nuovo, la mia vita sembra fermarsi. Non riesco a scorgere nient’altro. Mi hai assorbito.

    Guarda le lettere romantiche nel mondo digitale

    hemingway

    Ernest Hemingway a Marlene Dietrich

    Non riesco a dire come ogni volta che metto le mie braccia intorno a te, io mi sento a casa.

    napoleone-

    Napoleone Bonaparte a Josephine de Beauharnais

    Da quando ti ho lasciato, sono sempre depresso. La mia felicità è essere vicino a te. Rivivo continuamente nella mia memoria le tue carezze, le tue lacrime, la tua affettuosa sollecitudine. Il fascino della incomparabile Josephine Kindle accende un bruciore e una fiamma incandescente nel mio cuore.

    Scopri come scrivere una lettera d’amore bella

    Ludwig Van Beethoven

    Beethoven alla sua “amata immortale”

    Anche se ancora a letto, il mio pensiero va a te, mia Amata Immortale, sii calma, amami, oggi, ieri, quante lacrime versate per te, te, te, vita mia, mio tutto, addio. Oh continua ad amarmi, non giudicare male il cuore più fedele del tuo amato. Eternamente tuo. Eternamente mia. Eternamente nostri

    churchill

    Winston Churchill alla moglie Clementine

    My Darling Clemmie, nella lettera da Madras hai scritto per me parole molto care, sull’aver arricchito la tua vita. Non posso dirti che piacere mi abbia dato, perché mi sento sempre in debito con te, in modo schiacciante, se ci possono essere conti in amore.